Abitare, Benessere

Zanzare modificate per battere zika, dengue, febbre gialla.

zanzare modificate per battere zika dengue febbre gialla

Un esperimento in corso da 15 giorni in Florida per debellare il pericolo di malattie epidemiche.

Sei scatolette, grandi come medie borse frigo, sono state piazzate nelle proprietà di altrettanti volontari. Contengono uova di zanzara Aedes Aegypti , zanzare che provengono da altre aree, e che hanno la poco invidiabile fama di portare gravi malattie. Ora le uova si sono schiuse e le zanzare hanno cominciato ad uscire. Sono tutte zanzare maschio modificate geneticamente. Dovranno svolgere il loro compito di fecondatori selezionati. L’obiettivo è ridurre la popolazione delle zanzare femmine della specie. Zanzare modificate per battere zika, dengue febbre gialla.

banner dal Marcante 1758

Zanzare succhiasangue

Queste zanzare sono quasi completamente specializzate nel succhiare sangue umano. Il 50% della loro alimentazione avviene infatti grazie agli umani. Sono talmente antropizzate da porsi in posizione di attesa nelle case. Si nascondono sui soffitti, nei bagni o dietro i mobili in attesa del momento propizio per entrare in caccia. La ricerca sulla possibilità di modificare geneticamente le zanzare è nata nel 2010. Proprio l’anno della peggiore epidemia di dengue nell’area della Florida Keys.

banner dal Marcante 1758
zanzare modificate per battere zika dengue febbre gialla

Finché era isolata

Finché la dengue, la zika, la febbre gialla o la chikungunya erano limitate in aree terzomondiste non destavano tanto interesse. Ora che l’epidemia è arrivata anche sul suolo degli Stati Uniti l’interesse s’è acceso. Come funziona? Le zanzare maschio modificate si accoppiano regolarmente con le femmine. Ma il loro Dna non consente alle larve femmine di sopravvivere, restano così nuove generazioni di soli maschi. E come si sa i maschi non pungono. Dopo diverse generazioni, le zanzare Aegypti saranno destinate a scomparire per mancanza di femmine fecondabili. Le uniche femmine ancora fertili saranno quelle mantenute in laboratorio.

Proteste ambientali

Esistono oltre ai no-vax anche i no-mosquitos, coloro che avversano questo esperimento perché sono preoccupati per l’impatto ambientale. Dimenticano però che le aegypti sono solo una delle specie di zanzare presenti in Florida, e rappresentano circa il4% del totale. Inoltre non è una specie autoctona ma importata. L’impatto ambientale sembra decisamente ridotto, ma le proteste proseguono. Qualcuno è arrivato a spruzzare pesticidi sulle cassettine per impedirne l’uso. D’altro canto molti dei residenti disperati dalle troppe punture si sono offerti come volontari per ospitare l’esperimento. Una richiesta che ha travolto l’azienda delle zanzare modificate.

In periodo di pandemie

In un periodo segnato dalla pandemia da covid, riuscire a limitare la possibilità di venire pizzicati e infettati è decisamente gradita ai residenti. I timori di incorrere in altri problemi sanitari, ha abbassato le resistenze di molti. Le paure sono state zittite, e anche se rimangono sacche di resistenza, sembra certo che l’esperimento avrà un suo futuro. Zanzare modificate per battere zika, dengue febbre gialla.

zanzare modificate per battere zika dengue febbre gialla

Credits: Pixabay, PxHere

Summary
Zanzare modificate per battere zika, dengue febbre gialla
Article Name
Zanzare modificate per battere zika, dengue febbre gialla
Description
Zanzare modificate per battere zika, dengue febbre gialla, i maschi delle zanzare fecondano le femmine ma nascono solo maschi
Author
Publisher Name
Olab
Publisher Logo

Lascia un commento