Eventi, Viaggi

I nostri antenati erano grandi viaggiatori

Gli europei più antichi hanno lasciato eredi in Asia e Americhe

Con l’analisi dei resti umani scoperti in grotte bulgare, ritenute i più antichi insediamenti europei, sono arrivate diverse sorprese. Il genoma sequenziato consente di risalire fino alle più antiche origini e tracciare i percorsi effettuati. Diventa evidente che erano popolazioni che si spostavano e cercavano di trovare le migliori condizioni per vivere. I primi “europei” erano già un mix di diverse tribù, lo si può individuare dalle percentuali di Neanderthal presenti. I nostri antenati erano grandi viaggiatori