Abitare, Benessere

C’è verde e verde meglio prato o alberi?

Il tipo di verde pubblico causa differenti reazioni nella popolazione. Gli alberi hanno un grande potere antistress.

Ogni architetto del paesaggio ed ogni serio giardiniere sa bene che il modo con cui ci relazioniamo al verde condiziona il nostro benessere. Non basta seminare un prato o piantare qualche cespuglio, la vera differenza la fanno le fronde degli alberi. Una ricerca australiana è riuscita anche a stabilire con qualche numero la relazione tra verde pubblico e salute mentale. C’è verde e verde meglio prato o alberi?

Abitare, Benessere

Riprogettiamo le città circolari col verde

Prendiamo esempio dalla natura e dalla sua gestione delle risorse per ottenere il meglio con la minore spesa possibile.

Una rete di infrastrutture verdi progettata per risolvere i problemi di gestione delle acque piovane e urbane bianche e nere, degli eccessi termici e della qualità dell’aria. Gli esempi non mancano, l’organizzazione urbana di Malmoe o di Berlino, ma anche di Milano, sono la dimostrazione che può funzionare. I progetti che accomunano una forte presenza di verde urbano, giardini verticali o sui tetti e aree umide sono quelle che hanno le maggiori possibilità di controllare le temperature. La popolazione mondiale risiede per oltre il 50% nelle grandi città, ed è in aumento, l’urbanizzazione crea problemi di gestione nella mobilità e nel traffico, che causa innalzamento delle temperature. Riprogettiamo le città circolari col verde

Benessere

A Utrecht hanno creato i mini-parchi per le api

Per dare una chance ad api e farfalle nella citta della cultura olandese, Utrecht, hanno creato delle isole verdi sopraelevate

Gli insetti sono importantissimi, soprattutto le api, che si stanno riducendo di numero per colpa di eccessivi pesticidi. Per dare a loro una maggiore opportunità le pensiline di fermata ed attesa degli autobus, sono diventate piccoli giardini. Sono dei mini-parchi che hanno molteplici scopi. Oltre ad allietare le api, raffrescano l’aria e raccolgono l’acqua piovana. A Utrecht hanno creato i mini-parchi per le api.

Benessere

Le alghe sul tetto puliscono l’aria

credits:ThomasGlover

Un progetto di pannelli bio-solari che divora l’anidride carbonica

Assistiamo a molti tentativi di rendere più verdi le città con boschi e giardini verticali, sui tetti, nuovi parchi e riconversioni. E’ arrivato il momento di pensare a quel verde come qualcosa di produttivo. Un progetto inglese sta testando dei pannelli bio-solari che sono in grado di divorare https://it.wikipedia.org/wiki/Anidride_carbonica l’anidride carbonica 10 volte meglio di quanto facciano le piante. Sono pannelli a base di alghe che possono essere raccolte e usate per l’alimentazione. Le alghe sul tetto crescono benissimo e puliscono l’aria.