Benessere, Enogastronomia

Packaging pochissimi esempi di vera sostenibilità

L’operazione di green washing delle aziende, cozza con una dura realtà, sono pochissimi i packaging davvero riciclabili e completamente compostabili

L’economia circolare basa molto del suo potenziale sulla possibilità di riutilizzare gli imballaggi e le confezioni dei prodotti. La realtà, nonostante le campagne pubblicitarie rivolte a far conoscere alla clientela il potenziale del packaging, è assai diversa. Non basta un adesivo sulla scatola per rendere veramente riutilizzabile, nel virtuoso circuito della riciclabilità, la stragrande parte delle confezioni. Packaging pochissimi esempi di vera sostenibilità

Abitare, Benessere

Agricoltura rigenerativa alla base della sostenibilità

Sostenibilità al centro dei lavori degli Stati Generali della Green Economy

L’agricoltura rigenerativa alla ribalta nelle sessioni degli Stati Generali della Green Economy . Un controllo totale della filiera è il sistema più corretto per assicurare la qualità del prodotto, ma anche il benessere degli operatori, che questo prodotto lo lavorano dalle origini fino al banco di vendita. Questo consente di operare in un regime che tiene l’economia circolare in grande rilievo, ed impedisce uno sfruttamento eccessivo delle risorse. In tempi di cambiamenti climatico così macroscopici, mantenere costantemente sotto controllo non solo le rese produttive, ma anche la felicità di chi vi opera, segna un cambiamento di passo e di mentalità. Agricoltura rigenerativa alla base della sostenibilità

Benessere, Eventi

È arrivato il momento di agire per la sostenibilità

Per salvare il clima serve il contributo di tutti. Lo sottolinea il MUSE di Trento

La parola d’ordine è sostenibilità. La soluzione per la salvaguardia del pianeta e della nostra specie. Anche il MUSE di Trento sostiene una campagna di sensibilizzazione che inizia proprio oggi. Il Festival dello Sviluppo Sostenibile organizzato dall’Alleanza Nazionale per lo sviluppo sostenibile–ASviS durerà due settimane, fino all’8 ottobre. Per promuovere lo sviluppo sostenibile che supporta gli obiettivi tracciati dall’ONU, da raggiungere entro il 2030. È arrivato il momento di agire per la sostenibilità

Benessere

Aziende moda che si ripuliscono in chiave green

E’ tutto green quello che ci raccontano? Il tuo marchio di moda preferito sta facendo greenwashing o è veramente interessato alla salute del pianeta?

Come si fa a distinguere tra marchi che si autoproclamano sostenibili e quelli che si impegnano effettivamente nella sostenibilità? Sono 20 anni che l’allarme riguardo ai cambiamenti climatici è stato lanciato, ma solo ora con molto ritardo, l’opinione pubblica se ne sta rendendo conto. La preoccupazione dei cittadini cresce e tutto ciò che riguarda il riscaldamento globale ottiene attenzione. Se ne sono accorte anche le aziende che ora cercano di rifarsi una verginità. Aziende moda che si ripuliscono in chiave green.

Enogastronomia

Etica e sostenibilità le parole vincenti nel food

Cresce il settore agro-alimentare e chi applica attenzione a etica e sostenibilità ha i maggiori successi

Il cibo è la passione e se volete la mania degli italiani, all’estero ci prendono bonariamente in giro per questo. Dicono “gli italiani non possono smettere di parlare di cibo anche mentre mangiano”. Ebbene siamo fieri di questa passione che ci mette in cima alla classifica dei paesi che spendono di più pro-capite per il cibo. La cosa più bella che accompagna la nostra mania è che sempre più sono etica e sostenibilità le parole vincenti nel food.

Benessere

Naturismo in crescita

Gli italiani sono pronti ad una vacanza naturista

Facendo parlare i freddi numeri, il 44% degli italiani sarebbe pronto per una vacanza naturista, ed il 31% l’ha già fatta. Molti naturisti tengono segreta la loro passione e non la diffondono nemmeno in famiglia, per questo i numeri sembrano grandi rispetto alle aspettative. Però quasi la metà degli italiani ha confermato di amare prendere il sole nudi. Quindi nudismo in casa, su spiagge deserte, sul terrazzo, nel giardino, sul terrazzino di un hotel o a bordo di una barca. Del resto se non ci fosse questa esigenza, non si comprenderebbero i troppi cartelli di divieto di abbronzatura integrale sparsi sui nostri litorali.