Eventi

L’elefantessa di Rembrandt da Ceylon a Firenze

Una vita tragica quella di Hansken, portata in Europa come una sorta di giocattolo e sballottata come un pacco e come attrazione circense.

Gli elefanti nel periodo rinascimentale erano animali quasi sconosciuti in Europa. Bastava la loro presenza per attrarre un pubblico di curiosi. La gente accorreva per vedere l’enorme mammifero fare qualche numero circense. Anche Rembrandt restò affascinato dall’elefantessa e la raffigurò in moltissime pose. Molti i ritratti a carboncino ma la rappresentò anche in una celebre incisione “Adamo ed Eva”. L’attuale mostra ad Amsterdam alla Rembrandt House Museum ha riportato in primo piano la triste storia di Hansken. L’elefantessa di Rembrandt da Ceylon a Firenze