Abitare, Eventi

C’è un canto nuovo grazie alla pandemia

I passeri nell’area di San Francisco hanno cambiato il loro modo di cantare. Il minore rumore di fondo e l’assenza di traffico hanno influenzato le loro melodie

Più dolce, appassionato e sexy, così hanno definite il nuovo canto interpretato dai passeri della Baia di San Francisco. Non tutte le conseguenze della pandemia sono negative. La riduzione del rumore di fondo causato dal traffico, ha modificato il bisogno di “strillare” a voce piena. Costretti per farsi udire ad urlare le loro canzoni, per coprire i suoni della città, ora possono esprimere canti più melodiosi. Hanno ammorbidito le note per modulare canzoni più attrattive e seduttive. C’è un canto nuovo grazie alla pandemia