Abitare, Benessere

Le alghe cantano e divorano anidride carbonica

Un’azione poco nota nell’equilibrare gli ecosistemi, eppure così importante

I prati di alghe che tappezzano le aree costiere dove le acque sono poco profonde, svolgono un’attività importantissima di cui raramente ci si rende conto. Filtrano l’acqua, rendendola più trasparente, trattenendo le sostanze chimiche inquinanti. Le loro radici trattengono i sedimenti dei fondali marini. Le foglie diventano una nursery formidabile, dove miliardi di pesci, molluschi, crostacei riescono a crescere fino alla maturità. Le alghe inoltre rallentano le correnti e aiutano a proteggere le coste dalle tempeste. Ma hanno anche la formidabile capacità di ossigenare l’acqua trattenendo l’anidride carbonica ancorandola al fondo marino. Le alghe cantano e divorano anidride carbonica

Eventi

Le pecore di mare che si nutrono di alghe

orkney.com

Una rara antica specie di pecore ha cambiato le sue abitudini alimentari

Un esempio delle teorie darwiniane sull’evoluzione della specie è custodito in un arcipelago scozzese. Sull’isola North Ronaldsay nell’arcipelago delle Orkney (Orcadi) vive una razza di pecore che ha modificato le sue abitudini. Questi ovini provengono dalle stesse che sono state portate sulle isole sin dal neolitico. Ma queste si sono specializzate, sono diventate marine e mangiano alghe. Le pecore di mare che si nutrono di alghe

Eventi

Salviamo gli Oceani smettiamo di soffocarli

Oggi è la giornata mondiale degli Oceani, l’ONU c’invita a proteggerli

Sono la parte prevalente del globo terrracqueo, può sembrare irriverente pensare di doverli salvare proprio noi, che non riusciamo nemmeno a proteggere le terre emerse. E’ da lì che proviene il 70% dell’ossigeno che serve per mantenere la vita sulla Terra e per farci respirare. Salviamo gli Oceani, smettiamo di soffocarli.