Benessere, Enogastronomia

Allergie alimentari esplodono ad Halloween e Pasqua

Molti bambini sviluppano reazioni alle mandorle, alle arachidi e alle noci proprio nei giorni in cui consumano i dolcetti e gli ovetti che hanno raccolto

L’anno scorso non è stato così rilevante, ma i dati evidenziano la coincidenza. Il picco delle allergie alimentari arriva ad Halloween con un aumento dell’85% nei giorni che coincidono con i festeggiamenti di Ognissanti. I dolcetti raccattati dai vicini con il rituale “dolcetto o scherzetto” lasciano uno strascico sgradevole per molti bambini e genitori. Le allergie alle arachidi, noci o frutta secca in generale sono molto più diffuse di quanto si possa immaginare. Nei soli stati Uniti ci sono 150 decessi ogni anno legati alle reazioni allergiche. Allergie alimentari esplodono ad Halloween e Pasqua

Enogastronomia, Eventi

Una zucca vi salverà

Privati del piacere di dolcetto o scherzetto possiamo ripiegare su un weekend culinario dedicato soprattutto ai bambini

Una zucca in ogni casa per festeggiare Halloween in modo divertente. Quest’anno la festa di Ognissanti verrà vissuto in minore. I bambini che volevano uscire a suonare i campanelli dei vicini e accumulare dolcetti dovranno accontentarsi di restare a casa. Ci sono però mille modi per farli divertire ugualmente. C’è l’aspetto estetico, che è facile riproporre, addobbando la casa di fiocchi neri, qualche pipistrello ritagliato e ragnatele di zucchero. Qualche tocco di arancione e viola sono sufficienti per creare l’ambiente giusto. Una zucca vi salverà

Benessere, Eventi

Halloween: si, no, forse e soprattutto perché?

Una polemica ormai annosa

Torna come ogni anno a fine ottobre, a rinfocolarsi la polemica sui pro e contro, della festa dedicata a mostri streghe fantasmi e morti-viventi.

Da una parte le associazioni cattoliche tuonano contro l’ingerenza diabolica,che indebolirebbe le mente dei più giovani. Dall’altra parte la considerevole schiera del “laissez faire”,di coloro che ritengono sia solo una festa da ragazzi. Da annoverare tra le goliardate carnevalesche. Un momento di divertimento, senza nessun fine particolare se non quello di anticipare il prossimo Carnevale. Una polemica ormai annosa