Eventi

La lontra è il miglior giocoliere in natura

Nel gioco delle tre carte o del sassolino nascosto nel bicchiere le lontre non avrebbero avversari

Sono giocoliere nate, sono curiose ed amano giocare in mille modi diversi. Vederle le lontre nuotare sulla schiena abbracciate ai loro cuccioli mette una gran tenerezza. Sono animali sociali, anche se talvolta litigano e si azzuffano, amano restare in compagnia. Hanno questa particolare abilità nel fare giochi di manipolazione. Spostano velocemente i ciottoli, ma anche altri oggetti, dalle zampe anteriori al petto, alla bocca, creando vere e proprie coreografie. La lontra è il miglior giocoliere in natura.

Eventi

Un nascondino sfuggito di mano

Cominciato per scherzo sta diventando una cosa seria a cui alcune aziende cercano di porre freno

Cosa ne pensate di un enorme nascondino all’IKEA che coinvolga migliaia di persone? La location è fantastica, posti dove nascondersi, tra letti, armadi, bidoni dell’immondizia e tappeti, non mancano. È quello che hanno organizzato un bel gruppo di burloni che hanno messo in difficoltà la celebre azienda svedese, tanto che hanno dovuto esporre avvisi nei loro negozi. “Si prega di smettere di giocare a nascondino nei nostri negozi” Un nascondino sfuggito di mano

Benessere

Il gioco è salutare per te come per i tuoi bambini

I bambini hanno centinaia di giocattoli con cui divertirsi ma gli manca quello che desiderano di più, la compagnia dei loro genitori

È ciò che emerge da una ricerca effettuata dalla LEGO che si può estendere a quasi tutti i paesi occidentali. La cosa che tutti i bambini hanno sottolineato è la mancanza di qualcuno che giochi con loro e la figura che maggiormente gli manca è quella dei genitori. Il tempo da passare assieme è diminuito per colpi dei troppi device che distraggono padri e madri da quello che dovrebbe essere il loro compito principale. Educare i bambini col gioco e con l’esempio. Il gioco è salutare per te come per i tuoi bambini

Eventi

L’intelligenza Artificiale impara giocando

Nei laboratori DeepMind di Google insegnano ai robot a cooperare e lavorare in team, la competizione li allena a sviluppare le capacità e tenere in conto le altrui intelligenze.

Sono decenni che Ie intelligenze artificiali battono l’uomo nei giochi mnemonici o agli scacchi. Nei giochi uno contro uno hanno sviluppato grandi capacità, però insegnargli a cooperare con altri computer o umani è assai più complicato. Per riuscire a sviluppare queste abilità li hanno messi in squadra con altri computer o altri umani per giocare a Quake III Arena. Finché il computer deve affrontare un solo avversario ha gioco facile, perché deve solo anticipare le mosse di un’altra intelligenza, ma quando entrano in gioco molte variabili resta spiazzato. L’intelligenza Artificiale impara giocando