Benessere, Eventi

I fili delle cozze potrebbero ripulire l’acqua

La scienza prende ispirazione dalle cose già presenti in natura per ottenere ritrovati e scoprire funzioni utili. La bioingegneria studia le barbe dei mitili e la loro super-colla.

Le cozze, oltre ad essere particolarmente appetitose posseggono altre doti assai positive. Anche se i marinai non saranno dello stesso parere, è la viscosità dei loro villi adesivi a renderle interessanti. Le cozze si attaccano agli scogli e ai natanti e resistono alle sollecitazioni nautiche proprio per la loro capacità di aderire. C’è una serie di studi che si occupa della capacità delle cozze di appiccicarsi ovunque sott’acqua. I fili delle cozze potrebbero ripulire l’acqua

Benessere

Ridurre l’anidride carbonica con nuove tecnologie.

Gli scienziati sono concordi che quelle che sembravano teorie strampalate ora sono attuabili.

Grandissimi aspiratori con filtri per catturare i gas serra e ridurre la percentuale di anidride carbonica, immettere in atmosfera gas o materiali che possano ridurre il soleggiamento. Grandi ombrelli che svolgano la stessa funzione, oppure piantare un enorme numero di alberi con lo stesso obiettivo. Gli aspiratori hanno ancora costi proibitivi e sono di grandissime dimensioni, inoltre occupano suolo e contribuiscono alla cementificazione, producendo anch’essi calore. Gli altri sistemi sembrano invenzioni senza possibilità di successo. Più semplice pensare ad una riforestazione ed a un controllo delle superfici coltivabili. Ridurre l’anidride carbonica con nuove tecnologie.