Eventi

Unioni civili ancora troppi ma, se, forse

A quattro anni dalla sua entrata in vigore mancano ancora strumenti per una vera parità di doveri e diritti.

La legge sulle unioni civili ha portato l’Italia più vicina ai paesi più moderni e civilizzati, un passo atteso da moltissimo anni da tutte le associazioni gay lgbt. Però ancora tantissimo resta da fare. I limiti della legislazione sono evidenti e hanno mostrato tutta la loro fragilità proprio con la crisi del Coronavirus.  Le differenze di trattamento tra congiunti, affini e amici hanno colpito soprattutto le coppie omosessuali e le loro famiglie. I suoceri ad esempio non sono contemplati tra i congiunti. La scelta di favorire le famiglie e le coppie etero è evidentissima. Tutto il discorso sulle visite agli amici ha creato una grave frattura. Unioni civili ancora troppi ma, se, forse.