Abitare, Benessere, Enogastronomia

Al lavoro col cibo portato da casa

Le vecchie abitudini alimentari tornano in auge.

Per decenni gli italiani hanno portato con se sul posto di lavoro, il loro pranzo. Cibo cucinato in anticipo o gli avanzi. Un sistema alimentare che permetteva di risparmiare sui costi, evitava di gettare gli avanzi e donava certezze alimentari. La qualità forse non era la migliore possibile, pranzi freddi un poco insapori, magari un poco “rinvenuti” non erano una gioia assoluta, ma nutrivano. Al lavoro col cibo portato da casa

Leggi tutto: Al lavoro col cibo portato da casa

Inflazione ancora rilevante

Le attuali condizioni economiche, la volontà di non sprecare preziose risorse e una sempre più consolidata attenzione all’ambiente, stanno facendo riscoprire la “schisceta”. La gamella, il portavivande preparato con cura la sera precedente o all’alba con le vivande preferite. Quasi tutte le aziende organizzate dispongono di frigoriferi dove conservare gli alimenti per non alterarli, e pratici forni a microonde o fornetti per riscaldare al momento. Esistono anche pratici contenitori alla bisogna in grado di mantenere a lungo calore, umidità o freddo.

Cibo gustoso e sicuro

Una garanzia di poter disporre di cibo gustoso di cui si conosce la provenienza e a disposizione nel momento in cui si può andare in pausa pranzo. Questa disponibilità di cibo da casa, sta mutando anche il mercato. Molte famiglie programmano meglio cosa acquistare e riempiono meno il carrello della spesa. Controllano con maggiore attenzione scadenze ed ingredienti per una spesa sostenibile e più sobria.

al lavoro col cibo da casa

Quasi la metà portano cibo da casa

I consumatori che amano portare con sé il loro pranzo è quasi del 50%. Una percentuale importante che fa comprendere come il fenomeno sia molto interessante, ed al quale i supermercati stanno rivolgendo sempre più attenzione. Le difficoltà economiche assillano sempre più persone, che non riescono a risparmiare e si sentono condannati ad essere poveri anche se stanno lavorando.

Prezzi in ascesa 

Contribuisce a questa sensazione di disagio la percettibile ascesa dei prezzi, sia dei beni di consumo, che energetici. L’aumento del costo della benzina è una sorta di cartina al tornasole, viene presa come elemento di grande disturbo del valore della propria capacità di spendere. A questo si aggiunge una maggiore sensibilità ai cambiamenti climatici e una certa avversione a farsi omologare. Una sorta di guerra al consumismo sfrenato ed una presa di coscienza che è possibile ridurre lo spreco.

Private label e discount

L’attenzione alle private label e a prodotti di fascia più economica dei discount sta spingendo il mercato in nuove direzioni. Nuove abitudini che impongono di calmierare il numero dei prodotti acquistati e molta attenzione alle offerte. I rincari preoccupano e la percentuale di chi ha modificato il proprio modo di fare la spesa è superiore al 90%. Le lunghissime e crescenti file di bisognosi che si appostano agli ingressi della Caritas, non hanno bisogno di ulteriori spiegazioni. Al lavoro col cibo portato da casa

al lavoro col cibo da casa

Credits: Pixabay

Eventi

Festival dell’economia di Trento in versione tecnologica

Inizia domani 24 settembre il 15° Festival dell’economia che traccerà molte delle linee che seguiremo nei prossimi anni

Un evento che assume sempre maggiore importanza e rilievo quello del Festival dell’Economia di Trento. Nonostante il covid si terrà anche quest’anno in una formula rivoluzionata che utilizzerà strumenti tecnologici per la sua diffusione. Il festival per i tre giorni della sua durata, dal 24 al 27, non sarà in presenza fisica ma on line. Il tema proposto quest’anno sarà: Ambiente e crescita. Sono due degli obiettivi principali su cui investire il Recovery Fund, elementi cardine per la ripartenza economica del paese. Festival dell’economia di Trento in versione tecnologica

Continua a leggere →
Eventi

Schiavi, quello che non ci hanno spiegato

La storia degli Stati Uniti d’America custodisce alcuni segreti che non ci sono stati svelati a dovere. Ora stanno tentando di nascondere sotto al tappeto su cosa è basato il loro grande successo economico

La proibizione dell’importazione degli schiavi da Africa e Indie occidentali negli Stati Uniti è avvenuta nel 1808. In realtà non cambiò nulla per gli schiavi, lo scempio era già stato fatto per un secolo. Erano oltre 4 milioni gli schiavi residenti obbligatoriamente sul territorio statunitense, e venivano incitati ad accoppiarsi e fare figli. Schiavi quello che non ci hanno spiegato

Continua a leggere →
Abitare

Via i negozi, restano solo ristoranti e hotel

Il commercio cambia in modo vistoso

Chiusi 64.000 esercizi commerciali in dieci anni soprattutto nei centri urbani via i negozi, restano solo ristoranti e hotel. Un calo vistoso dell’11% delle attività commerciali testimoniato dalle vetrine buie di molti centri storici.

Continua a leggere →
Abitare, Viaggi

TAV è troppo tardi per decidere?

Le conseguenze di una lite infinita

Si sono presentati alle elezioni con due obiettivi contrapposti che ora vengono al pettine. TAV sarà troppo tardi per decidere, per mediare, per trovare una soluzione? Quanto ci costerà questa lite infinita? Lega e 5S partono da presupposti inconciliabili.

Continua a leggere →
Benessere, Enogastronomia

Bottiglie in plastica riciclata, esempio di economia circolare

E’ Granarolo a dare il via a un progetto etico e sostenibile

Bottiglie in plastica riciclata arriva il primo esempio di economia circolare. Un progetto eticosostenibile e di grande impatto. E’ Granarolo a dare l’esempio con ben 6 anni di anticipo sulle richieste della UE. La quale per il 2025 ha fissato l termine per introdurre la percentuale minima di contenitori in plastica riciclata al 25%.

Continua a leggere →
Benessere, Viaggi

Quando il maiale era l’esempio dell’economia circolare

Un sistema che produce energia alternative e crea posti di lavoro

Quando il maiale era l’esempio dell’economia circolare. L’economia circolare gode di ottima salute, e questo è un gran bene. Sono sempre di più i cittadini che hanno raggiunto la consapevolezza che rigenerare ed allungare la vita delle cose porta grandi vantaggi. Un percorso circolare che crea posti di lavoro, consente di risparmiare ed ha funzioni etiche di grande valore.

Continua a leggere →
Benessere

La plastica che fa arricchire chi la ricicla

La soluzione per ridurla è il riuso

La plastica e soprattutto le micro-plastiche inquinano inesorabilmente. Negli oceani si formate vere e proprie isole flottanti di grandi dimensioni. Ce ne sono alcune di dimensioni ridotte anche nel Mediterraneo. Vengono rincalzate dalle correnti e ingrandiscono un poco ogni giorno. Plastica che potrebbero arricchire chi le ricicla.

Continua a leggere →
Viaggi

Unicorno, il must dell’estate

Da icona gay a fenomeno universale

Lo troverete ovunque, anche se nessuno saprà davvero spiegarvi perché. Per la loro unicità e per la loro tenerezza variopinta, sono stati adottati come icona gay da lungo tempo. Ma sono usciti dall’ambito LGTB, Continua a leggere →