Eventi

Furto di dati sensibili alla Tim

Cosa succede quando una compagnia che opera nel settore delle telecomunicazioni perde la fiducia dei suoi clienti?

Operavano all’interno della TIM alcuni dipendenti disponesti che dirottavano informazioni riservate. Ovvero rubavano i dati dei clienti di telefonia e li rivendevano a call center. Sono almeno 13 le aziende coinvolte nella compravendita di dati. Sono loro i responsabili delle odiose chiamate assillanti che conosciamo bene tutti quanti. Non si trattava di briciole ma di proventi di decine di migliaia di euro mensili. Sono stati scoperti dalla Polizia Postale in un’operazione definita Data Room. I dipendenti infedeli lucravano su un aspetto molto delicato, quello della raccolta dati. Furto di dati sensibili alla Tim