Benessere, Enogastronomia

Acqua gassata fa bene o fa male?

Aspetti positivi e negativi L’acqua gassata resta un’ottima alternativa alle bibite zuccherate

Esistono molti timori in qualcuno che l’acqua frizzante possa arrecare danni alla salute. Partiamo col comprendere cos’è l’acqua gassata. Se escludiamo quelle naturalmente frizzanti come San Pellegrino o Perrier, è acqua a cui è stata addizionata anidride carbonica sotto pressione. Se si esclude il seltz, normalmente nell’acqua frizzante c’è anche aggiunta di alcuni sali minerali per migliorarne il gusto. Acqua gassata fa bene o fa male? Aspetti positivi e negativi.

Abitare, Benessere

Copenhagen a impatto zero in 6 anni

Il piano per azzerare le emissioni di carbonio di Copenhagen entro il 2025

Ogni grande città occidentale sembra volersi fregiare di un piano programmatico per azzerare le emissioni di anidride carbonica nel più breve tempo possibile. Molte hanno messo la deadline al 2030, qualcuna al 2050 ma c’è chi ha abbreviato i tempi e conta di arrivare a completare il passaggio in soli 6 anni. Il progetto prevede un completo passaggio ad energie rinnovabili, mentre la produzione di energia verde abbatterà la parte residua rilasciata in atmosfera. Copenhagen è una città dinamica, che crea occupazione ed occasioni di lavoro ed intende restare all’avanguardia in molti campi, compresa una grande qualità della vita. Copenhagen a impatto zero in 6 anni

Benessere, Viaggi

Prestigioso premio per le Terme di Comano

Il Grand Hotel Terme di Comano vince un premio internazionale per la piscina del nuovo Centro Benessere

33 candidature sono arrivate da tutto il mondo per questo prestigioso riconoscimento, che riguardava le realizzazioni del settore. Piscina&Wellness Barcelona è un premio internazionale, organizzato da ITeC – Istituto di Tecnologia della Catalogna. Il premio vuole dunque promuovere l’innovazione e la sostenibilità dei progetti per piscine e centri benessere. Prestigioso premio per le Terme di Comano

Benessere

È un benessere apparente quello degli influencer

Il benessere che ci viene propagandato in rete spesso è solo superficiale

Ossessioni dietetiche che sfiorano la mania compulsiva. Un approccio ai disordini alimentari che diventa un disordine ancora peggiore. Supposizioni che vengono spacciate come teorie scientifiche e creano illusioni. È questo il mondo in cui si muovono molti degli influenzatori e delle aziende che li supportano. Una truffa al nostro ego e alla nostra salute. Tutto per inseguire un modello a cui appartiene forse solo l’1% della popolazione mondiale. Che deve quel particolare aspetto solo a una particolare costituzione genetica. È un benessere apparente quello degli influencer

Benessere, Enogastronomia

Cereali integrali pro o contro

Una guerra tutta nata sui social contrappone sostenitori e detrattori dei cereali integrali.

Difficile dipanare la matassa di notizie e commenti che si assommano e ingarbugliano in rete, sui pro e contro dell’alimentazione. Piccole orde di belligeranti, si mettono al di qua o di là di un immaginario fossato, per dirsele o darsele di buona ragione. Da una parte i nutrizionisti da un’altra gli integralisti del non integrale. Non se ne esce vincenti o perdenti perché non esiste una verità assoluta. Cereali integrali pro o contro

Benessere

E-commerce fantastico però gli imballaggi

Cresce in tutto il mondo la quota di mercato riservata all’e-commerce. Comodissimo, un click e via ma davanti alla porta si accumulano scatoloni ridicoli per un contenuto minimo. 3M inventa un nuovo modo di spedire i prodotti

Siete stanchi anche voi di ammassare cartoni, cellophane, pluriball, nastro adesivo, per la differenziata, ogni volta che fate acquisti on line? La soluzione ai nostri problemi potrebbe essere a portata di mano. La società 3M nota per i post-it e molti altri articoli di cancelleria entra nel mercato con un nuovo prodotto. Ha l’aspetto di un rotolo di carta adesiva ma ha alcune prerogative davvero utili. E-commerce fantastico però gli imballaggi

Benessere, Viaggi

Scooter elettrico è vera rivoluzione?

Per produrli servono materie prime, energia, e tanto carbonio per assemblarli spedirli e caricarli. Convengono solo se rinunciamo alle auto e troviamo un modo ecosostenibile per ridistribuirli.

Scooter elettrici, c’è chi li vede come una importante scelta ecologica in grado di cambiare le abitudini degli utenti urbani. Sulle brevi distanze sembrano l’uovo di Colombo ma sono veramente in grado di ridurre l’impronta carbonica? Il computo totale deve prendere in considerazione molti fattori per comprenderne l’effettiva utilità. Le aziende produttrici ovviamente li promuovono come il toccasana che risolverà i problemi del traffico urbano ed eliminerà l’inquinamento da combustibili fossili. Scooter elettrico è vera rivoluzione?

Benessere

Ha senso tenere aperti gli zoo?

Sarebbe più corretto educare i visitatori ad andare nei luoghi dove risiedono gli animali

Sorge un dubbio gli animali sono quelli all’interno dello zoo o quelli che stanno oltre le reti o i cristalli protettivi. Se avete visitato recentemente uno zoo forse vi sarete fatti la stessa domanda. Le due fazioni che si contrappongono sul se sia moralmente ed eticamente accettabile tenere animali in cattività o liberarli sono in perfetto stallo. Da un lato chi grida liberateli e basta !, dall’altro chi teorizza che in realtà gli zoo stiano aiutando la sopravvivenza degli animali. Ha senso tenere aperti gli zoo?

Benessere

Un respiro salvavita anti stress

Tutti sappiamo respirare ma non nel modo giusto.

S’impara a respirare fin dalla nascita, non c’è cosa più naturale eppure disimpariamo a farlo nel modo corretto. Ci facciamo travolgere dall’ansia e dallo stress, andiamo sotto pressione e rischiamo di andare in tilt. Per evitare il burn-out basterebbe tornare alle nostre funzioni vitali primarie. Quando ci dicono prendi un bel respiro, non c’è nulla di errato, anzi. Un respiro salvavita anti stress può veramente aiutarci.

Benessere

Applauso alla Carta per l’azione climatica della moda

I giovanissimi che protestano per la salvezza del pianeta hanno ottenuto un piccolo successo

Una delle aziende che vanta brand famosissimi tra i giovani ha accolto le loro proteste ed ha firmato la carta per l’azione climatica della moda. Sostenuta dall’ONU la Carta aveva fissato 16 obiettivi comuni per ridurre l’impatto ambientale del settore moda. Lo avevano firmate 43 aziende nell’ottobre scorso ed a loro si è aggiunta ora Vf. Applauso alla Carta per l’azione climatica della moda.