Abitare, Eventi

I ladri li trova una App Interpol

Uno strumento utile per chiunque s’imbatta in opere d’arte che potrebbero avere un oscuro passato

La nuova App Interpol servirà a scoprire le opere d’arte rubate. Il database contiene oltre 50.000 opere e s’ingrandirà ogni giorno grazie a nuove segnalazioni. Comprende antichità di ogni parte del mondo e opere celeberrime di autori che non hanno mercato per la loro notorietà. Anche le opere recenti sono state poste negli elenchi. Basterà fare uno swipe sul telefono per scoprire se l’opera che ci interessa ha qualche oscuro passaggio. Ogni utente può controllare, scaricare o caricare immagini per ottenere maggiori informazioni. In caso di positività gli utenti potranno riferire alla polizia la loro “scoperta”. I ladri li trova una App Interpol

Eventi, Viaggi

Dobbiamo restituire le opere d’arte rubate?

Un collettivo di artisti di origini africane chiede che tutti i manufatti sottratti durante il colonialismo siano restituiti ai paesi d’appartenenza

Cominciamo dalla fine. 5 attivisti sono stati arrestati a Parigi per aver cercato di sottrarre e riportare al paese d’origine un manufatto di arte etnica. Tutto è accaduto al bellissimo e assolutamente da visitare,  Museo di Quai Branly dedicato a Jacques Chirac. Uno dei musei più ricchi al mondo di manufatti provenienti dalle culture native di tutto il mondo. Almeno 70.000 pezzi delle collezioni provengono dall’Africa sub sahariana. Sono oggetti acquistati, requisiti o ottenuti durante il periodo coloniale. Dobbiamo restituire le opere d’arte rubate?

Eventi

Leonardo rock-star geniale e anticipatore unico

Ha anticipato i tempi in talmente tante cose che a lui tutto era perdonato

Si parla spesso di Leonardo per il suo estro, l’inventiva, la capacità di precorrere i tempi. Ora, a 500 anni della morte, si susseguono le mostre, i tributi, gli omaggi alla sua unicità e alla sua capacità di stupire. La sintesi perfetta potrebbe essere Leonardo rock-star geniale e anticipatore unico. Molti ricordano di lui il tratto più facile, il mancinismo, inviso alla chiesa perché utilizza la mano del demonio. Eppure Leonardo, accusato di omosessualità, attraversò il suo tempo senza subire ostracismi. Il suo segreto era nell’abilità di comunicare, nella dolcezza con la quale sapeva rapportarsi quasi con tutti.