Abitare, Viaggi

Il miglior trattamento dell’acqua lo fecero i Maya

Un sistema di filtraggio dell’acqua all’avanguardia delle conoscenze tecniche del periodo alla base della loro civiltà

Il merito va ad aver riconosciuto le proprietà un materiale di origine vulcanica come la zeolite in grado di filtrare e purificare l’acqua. I Maya erano in vantaggio in questo campo di almeno un paio di millenni sulle culture occidentali. Quando si pensa alle innovazioni tecniche s’immagina che Romani, Greci, Egizi o Arabi avessero già inventato e conosciuto tutto, ma per l’acqua non è così. Il miglior trattamento dell’acqua lo fecero i Maya

Abitare, Eventi

Un killer silenzioso sta logorando gli Stati Uniti

Le acque di superfice sono molto spesso inquinate, il 30% degli statunitensi corre gravi rischi di avvelenamento.

Il killer silenzioso che sta mettendo in pericolo molti dei cittadini del nord-America, stavolta non è il covid, ma l’inquinamento delle acque. Gli USA sono un paese enorme, dai panorami affascinanti, dalle grandi città, e dai cieli infiniti. Un richiamo suadente per chi crede che sia il paese della libertà, ma raschiando la superficie, si scopre che non è tutto così fantastico. Il paese degli eccessi rischia di fare ammalare molti dei suoi residenti, in modo irreparabile. Spesso associamo l’inquinamento con la vita nelle metropoli, eppure a rischiare di più è l’America rurale. I residui provenienti dall’eccessivo uso di diserbanti e fertilizzanti si uniscono alle deficienze degli impianti, in un connubio esplosivo. Un killer silenzioso sta logorando gli Stati Uniti

Benessere, Enogastronomia

Acquainbrick per cambiare il modo di consumare l’acqua

Contribuire a ridurre l’uso della plastica in uno dei settori dove se ne consuma tantissima è il fondamento etico dell’azienda

Un’azienda modenese, Acquainbrick, intende portare l’acqua sostenibile a disposizione del mercato. Un contenitore semplice che prende le basi dal celebre e fortunato tetrapak. Il materiale è composto da materie prime di origine vegetale per il 70%. Un modo nuovo di consumare acqua in contenitori che non dipendano da materie prime di origine fossile. Un contenitore pratico, riciclabile che ogni azienda distributrice può personalizzare a piacere. Una superfice che il marketing può utilizzare in modo assolutamente originale. Acquainbrick per cambiare il modo di consumare l’acqua

Benessere

L’acqua in India è già un gravissimo problema

La siccità e le inondazioni hanno sconvolto i sistemi idrici indiani, che hanno già gravi problemi di inquinamento e scarsa depurazione, e il cambiamento climatico lo aggraverà. Possiamo prenderlo ad esempio per comprendere ciò che potrebbe accadere se non si prendono provvedimenti.

L’India è una nazione di 1 miliardo e 100 milioni di persone che presenta carenze idriche notevolissime. Sono 600 milioni gli indiani che non hanno un regolare accesso all’acqua pulita. Il 70% dell’approvvigionamento idrico è contaminato, causando una vera crisi sanitaria, che porta a circa 200.000 morti all’anno. Le riserve sotterranee rischiano di esaurirsi entro l’anno prossimo in alcune delle città più popolose. Tra queste ci sono anche Bangalore e Nuova Delhi. L’acqua in India è già un gravissimo problema.

Eventi

Il Giappone rilascia l’acqua radioattiva

Un pericolo per tutto l’Oceano Pacifico, le attività di pesca e le popolazioni che se ne nutriranno ed a cascata l’umanità intera.

Dopo il terremoto e conseguente tsunami che ha travolto Fukushima e la sua centrale atomica, era sorto il problema delle acque radioattive. Il ministro dell’Ambiente ha dichiarato che le acque provenienti dai circuiti di raffreddamento della centrale, stoccati in apposite riserve dovranno essere rilasciate. Il limite dello stoccaggio che avrebbe dovuto essere raggiunto nel 2022 è già stato raggiunto ora, e l’unica soluzione sarà lasciarle defluire nell’Oceano. Giappone rilascia l’acqua radioattiva

Benessere

A Cles più attenzione ai nostri amici a 4 zampe

La sensibilità verso i nostri compagni animali è un segno etico

In estate tutti abbiamo bisogno di idratarci di più, quando la sete si fa pungente basta entrare in un bar e ordinare qualcosa di fresco. Non è sempre possibile farlo quando siamo accompagnati dai nostri amici a 4 zampe. Spesso loro devono restare fuori e non sono ben accetti nemmeno nelle distese estive. Ma ci sono eccezioni, ci sono gestori di bar che prendono a cuore anche la salute dei nostri cani. A Cles più attenzione ai nostri amici a 4 zampe

Enogastronomia, Viaggi

Basta plastica in aeroporto

San Francisco stringe i tempi per diventare un aeroporto a rifiuti zero. Messe al bando tutti gli usa e getta di plastica, tra questi le bottigliette di plastica, sostituite da fontanelle gratuite.

California all’avanguardia anche nel campo della riduzione dei rifiuti. Il suo aeroporto di San Francisco ha bandito tutte le plastiche monouso. Se era facile farlo con piatti, bicchieri, tazzine e cucchiaini, qui il progetto è andato oltre, sono proibite anche le bottigliette di plastica per l’acqua. Per ovviare all’inconveniente della sete, sono state messe a disposizione tantissime fontanelle, che distribuiscono acqua gratuitamente. Basta plastica in aeroporto.

Benessere, Enogastronomia

Acqua quanta ne dobbiamo bere

E’ la componente più importante del nostro organismo ed è giusto sapere quanta dobbiamo berne

Ognuno di noi è composto circa al 60% di acqua, ognuno dei nostra organi interni a partire dal derma per arrivare al cervello. Anche le ossa pur sembrando così “asciutte” sono composti d’acqua per quasi il 30%. Con l’acqua regoliamo la nostra temperatura interna, forniamo saliva e lacrime, abbiamo un sistema di trasporto dei nutrienti, espulsione dei rifiuti e manteniamo le giunture funzionali. Acqua quanta ne dobbiamo bere.

Enogastronomia

Acqua in bottiglia la più grande truffa

Un enorme spreco di risorse nascosto da un presunto aspetto sanitario

Il numero delle persone che non hanno la possibilità di avere accesso ad acqua corrente pulita in tutto il mondo è molto grande. Sono loro che dovrebbero preoccuparsi per tutti gli aspetti sanitari che sono collegati a questo problema. Invece sono coloro che già hanno accesso a condotte idrauliche a consumare la maggior parte dell’acqua in bottiglia, la più grande truffa che possiamo immaginare.

Benessere, Viaggi

Water Light festival, festa dell’acqua a Bressanone

Per imparare a comprendere tutta l’importanza dell’acqua 

Diamo troppo per scontato l’accesso all’acqua potabile, un bene importantissimo che dovrebbe farci riflettere. Per dare un esempio pratico ma anche ludico è stato creato un festival a tema per far scoprire ai giovanissimi l’eticità di un uso solidale. Un festival che viene da lontano ed è arrivato alla quinta edizione. Quest’anno si sdoppia a ottobre infatti si terrà a Venezia. E’ l’occasione per imparare a comprendere tutta l’importanza dell’acqua e rispettarla a dovere. Un festival che impegna i giovani con laboratori, a cui sono invitate le scuole. Si tiene dal 9 al 25 maggio il Water Light festival, La festa dell’acqua a Bressanone.