Eventi, Viaggi

Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori

Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori

I biologi e gli zoologi si sono interrogati per mesi per capire la causa della strage di uccelli migratori negli Usa

La causa purtroppo è dovuta ai cambiamenti climatici. I piccoli uccelli abituati alla routine migratoria nord-sud sono arrivati in Nuova Messico senza potersi nutrire. Sono morti di fame e fatica. Le autopsie hanno rivelato che erano svuotati di energie, i muscoli rattrappiti e soprattutto gli stomaci vuoti. Non hanno trovato cibo sul percorso e sono arrivati a metà viaggio senza la forza di continuare. Il loro sogno di svernare in Messico o in America Centrale s’è scontrato con una dura realtà. Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori

banner dal Marcante 1758

Morti sbattendo contro gli ostacoli

Molti di loro sono morti sbattendo contro gli ostacoli, schiantandosi contro le case. Non possedevano forza sufficiente per governare le loro ali, erano come ciechi o ubriachi. Molti residenti hanno chiamato la polizia perché gli uccelli si schiantavano contro le auto di passaggio, incapaci di evitarle. Coloro che sono riusciti ad atterrare sono stati facili vittime dei predatori. A terra non hanno trovato le condizioni sufficienti per nutrirsi. L’estate particolarmente secca non ha consentito alla vegetazione di completare lo sviluppo, perciò i semi disponibili erano pochissimi. Anche gli insetti erano decisamente scarsi.

banner dal Marcante 1758
Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori

Un’ondata di freddo

In aggiunta a queste cattive condizioni alimentari un’ondata di freddo improvviso ha reso ancor più complicata la migrazione. Le temperature hanno toccato un minimo storico di +4, il peggiore da oltre un secolo. Questo avrebbe funzionato come campanello d’allarme e fatto anticipare il viaggio. Gli stormi sono partiti prima di aver messo in corpo abbastanza cibo. Inoltre gli uccelli che solitamente sorvolavano la California sono stati costretti, a causa degli incendi, a mutare rotta. I luoghi dove erano soliti posarsi e nutrirsi non erano disponibili per aiutarli nella trasvolata.

Anche il vento forte

Anche forti raffiche di vento hanno contribuito a disturbare il volo dei migratori. Le raffiche nella zona di Albuquerque erano talmente potenti da abbattere i pali della linea elettrica. Intorpiditi dal freddo e sbattuti dal vento, gli uccelli sono scesi a terra, in cerca di riparo e cibo. Ma non hanno trovato nulla di ciò. Solo i più forti e adulti sono riusciti a sopravvivere e a riprendere il viaggio, gli altri si sono lasciati morire o sono stati predati. Tutti questi tragici eventi sono riconducibili ad un solo fattore, il cambiamento climatico. Le mutazioni metereologiche e le condizioni utili per il completo sviluppo dei vegetali, hanno condizionato la migrazione. Le perdite totali non sono quantificabili, i biologi parlano di centinaia di migliaia di piccoli uccelli rimasti a terra, forse milioni. Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori

Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori

Credits: PxHere

Summary
Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori
Article Name
Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori
Description
Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori, sono morti di fame e fatica perché non sono riusciti a nutrirsi a sufficienza
Author
Publisher Name
Olab
Publisher Logo

Lascia un commento