Benessere

Salviamo le api con la marijuana

salviamo le api con la marijuana

Una sorprendente scoperta casuale, mentre ovunque le api sono in crisi quelle che vivono accanto alle coltivazioni di marijuana prosperano

Nella disputa marijuana si marijuana no s’inserisce anche il discorso della salvaguardia degli insetti impollinatori. La legalizzazione avvenuta in molti stati USA ha portato alla scoperta che le arnie poste vicino ai campi di canapa ha dato un grande impulso alle api. I pesticidi non vengono utilizzati in queste coltivazioni, quindi gli insetti impollinatori, hanno un minore rischio di venire a contatto con le sostanze che li stanno decimando in tutto il mondo. Salviamo le api con la marijuana

Pian delle Vette - azienda agricola

Molti più insetti

Gli agricoltori che coltivano canapa si sono accorti dell’aumento degli insetti preziosi per l’impollinazione nei loro campi. Una ricerca partita da queste rilevazioni empiriche ha confermato le impressioni dei coltivatori. Le api prediligono le coltivazioni di cannabis, il loro polline è ricco di nutrienti ed aiuta e conforta le arnie. Importantissimo per ricostituire le popolazioni degli insetti più utili del pianeta che ha perso qualcosa come 10 milioni di alveari in soli 5 anni. La percentuale di perdite in tutto il pianeta è calcolata attorno al 40%.

Crucolo
salviamo le api con la marijuana

Poco miele

Sempre più difficoltoso trovare miele e trovarlo buono senza tracce di pesticidi. Il polline della canapa è molto ricco ed abbondante e riesce a saziare la loro fame che diventa pressante a fine estate quando buona parte dei fiori di campo è già stato reciso. In particolare alle api piace la canapa sativa, la varietà che riesce ad attirare 16 diverse specie di impollinatori. Questo eccellente risultato ha indotto i ricercatori a chiedere che venga sostenuta e aumentata la produzione di canapa, non fosse altro che per rinforzare la popolazione di api.

Meno pesticidi

Sono sempre maggiori le proteste di coloro che vorrebbero i pesticidi messi al bando. Una lotta che cozza contro gli interessi delle grandi aziende produttrici, e con una frangia dei coltivatori che non vuole rinunciare ad una produzione intensiva. Le associazioni naturalistiche sono sul piede di guerra, fanno informazione e cercano visibilità in ogni modo possibile. Encomiabile un profilo Instagram francese in cui la protagonista delle foto è proprio un’ape. Si attende che il Parlamento Europeo deliberi in materia entro quest’anno.

salviamo le api con la marijuana

Autostrade verdi in città

Può sembrare strano ma una speranza di salvezza per gli impollinatori viene dagli ambienti che sembrano meno importanti per le coltivazioni. Gli alveari che sono installati in città regalano molte più occasioni di una vita regolare rispetto alla campagna. Le aree verdi cittadine vengono irrorate molto meno con pesticidi ed insetticidi. Anche se ci sono gli scarichi inquinanti delle vetture, sono aree meno pericolose per la salute delle api e dei bombi. La possibilità di coltivare canapa nei centri urbani sarebbe fantastica anche se inattuabile, per avere una popolazione di impollinatori in ottima salute. Salviamo le api con la marijuana

salviamo le api con la marijuana

Credits: pics by PxHere

Summary
Salviamo le api con la marijuana
Article Name
Salviamo le api con la marijuana
Description
Salviamo le api con la marijuana le arnie vicino alle coltivazioni di canapa godono di buona salute ricco polline a al fatto che non vengono usati pesticidi
Author
Publisher Name
Oficina
Publisher Logo

Lascia un commento