Benessere, Enogastronomia

Raw food crudo o cotto cos’è meglio?

raw food crudo o cotto

C’è un grande dibattito sul raw-food. Vale sempre la pena mangiare cibi non cucinati?

Il sapore dei cibi cucinati è solitamente molto migliore di quelli crudi. Anche se alcune vitamine scompaiono durante la cottura, molte persone non rinuncerebbero mai a spadellare i loro cibi. D’altra parte è interessante notare che alcuni altri elementi diventano digeribili ed utilizzabili per il nostro organismo solo dopo la cottura. Una scelta che potrebbe sembrare solo di stile in realtà diventa funzionale per ottenere dei miglioramenti al nostro regime alimentare. Crudo è bello ma cotto non è affatto male. Raw food crudo o cotto cos’è meglio?

Pian delle Vette - azienda agricola

Raw food

Quasi tutto crudo, non lavorato, riscaldato o cotto. Una dieta che piace molto ai vegani e ai vegetariani, con tutti i distinguo del caso tra le varie categorie. Frutta e verdura cruda a cui aggiungere semi o noci, cereali germogliati. A seconda delle abitudini e della cultura aggiungono formaggi crudi, yogurt, pesce o uova. Le carni sono generalmente proibite, anche se qualcuno aggiunge anche carne cruda. I puristi ritengono che cuocere provochi tossicità e che gli alimenti siano rovinati se esposti al fuoco. In effetti alcuni enzimi vengono disattivati, ma c’è sempre un ma…

Agraria Riva del Garda
raw food crudo o cotto

 Una dieta fatta di crudità non è semplice

Sono pochi gli elementi che sono digeribili senza cottura e una dieta solo di crudi è complicata da seguire per lungo tempo. Sono molti gli elementi minerali che vengono a mancare ed occorre integrare con altri supplementi. Un regime raw dovrebbe essere composto di cibi che sono crudi per la stragrande maggioranza. Ovviamente la sensibilità personale consente di “tagliar”e il regime a seconda delle proprie esigenze.

L’aspetto negativo dei batteri non eliminati

Senza la cottura ci sono rischi di contaminazione da batteri che non vengono eliminati. Lo stesso si può dire anche per alcuni micro-organismi. Se l’eliminazione di molti enzimi tramite cottura, è il punto di forza delle diete raw, gli scienziati negano che questa carenza sia veramente così importante. Gli studi non sono riusciti a dimostrare che i nostri corpi non producano abbastanza enzimi per la digestione. È un convincimento di chi segue le diete raw ma non ha fondamento. Resta il pericolo di sviluppare malattie di origine alimentare, specialmente se si consumano pesce e carni.

raw food crudo o cotto

Crudo o cotto dove si trovano le sostanze utili?

Alcune vitamine possono andare perse durante la cottura. Quelle del gruppo B e C sono idrosolubili perciò è opportuno privilegiare la cottura a vapore. Anche la velocità di cottura può modificare i nutrienti. Più lo si cuoce e più lo si svuota dei suoi elementi. Gli alimenti grezzi possono essere più ricchi di determinate sostanze nutritive rispetto agli alimenti cotti. La digestione è facilitata dalla cottura dei cibi, la masticazione necessaria rispetto ai cibi crudi è molto inferiore. Si risparmiano energie coi cibi cotti. Alcuni cibi crudi sono complessi per il nostro intestino, è probabile che possano causare gonfiori e sviluppino gasRaw food crudo o cotto cos’è meglio?

Cereali e legumi

La cottura di cereali e legumi li rende digeribili, oltre a migliorarne il sapore rompe alcune delle fibre e li rende assorbibili. Abbatte anche gli anti-nutrienti che impediscono di assorbire le parti importanti del cibo e ne impediscono una corretta digeribilità. Alcuni cibi cotti possono fornire all’organismo più nutrienti dei loro omologhi crudi perché sono più facili da masticare e digerire. La cottura aumenta la capacità antiossidante, soprattutto cucinare le verdure accresce la disponibilità di antiossidanti come il beta-carotene. Un elemento essenziale per la nostra salute. Il beta-carotene viene convertito in vitamina A e regala un ridotto rischio di malattie cardiache.

raw food crudo o cotto

Il licopene

Anche il licopene è un antiossidante che viene assorbito più facilmente dai cibi cotti. È associato ad una diminuzione del rischio di cancro alla prostata negli uomini e ad un minor rischio di malattie cardiache. La cottura migliora le qualità di carote, broccoli e zucchine che tengono a bada i radicali liberi. Le verdure possono essere  contaminate da batteri. Quelle che si possono consumare crude ma con grande attenzione alla pulizia sono spinaci, lattuga, pomodori e germogli crudi. Non si dovrebbe mai consumare carne cruda, pesce, uova perché possono contenere batteri di E. coli, Salmonella, Listeria e Campylobacter. Quasi tutti questi batteri vengono abbattuti quando si raggiungono i 60°, perciò è consigliabile cuocere questi alimenti.

Alimenti crudi consigliabili

Alcuni vegetali contengono elementi che consigliano di consumarli crudi perché non vengano dispersi. Tra questi figurano i broccoli che combattono il cancro. Il cavolo ha anch’esso proprietà che combattono il cancro e sarebbe bene cucinarlo solo pochi attimi. Le cipolle crude contribuiscono alla prevenzione delle malattie cardiache. La loro digeribilità a crudo è problematica ma vale la pena di introdurle nel nostro regime quando possibile. Anche l’aglio ha qualche controindicazione digestiva ma i suoi composti di zolfo che combattono i tumori con la cottura vengono dispersi.

Cibi da cucinare

Gli asparagi con la cottura rendono disponibili le vitamine che contengono. I funghi andrebbero sempre cucinati per eliminare alcune tossicità ed esaltare l’antiossidante egotionetina. I nutrienti e i minerali presenti negli spinaci si assorbono meglio se sono cucinati. Il licopene contenuto nei pomodori diventa disponibile molto più facilmente dopo la cottura. Patate da consumare solo cucinate perché la fecola è indigeribile da cruda. Per eliminare la lectina una tossina pericolosa contenuta nei legumi è necessario un lungo ammollo e la cottura.

Resta il quesito

Meglio cotto o crudo? Non c’è un vero responso. I nutrizionisti e gli scienziati consigliano un corretto mix di entrambi. Alcuni alimenti sono più nutrienti se consumati crudi, mentre altri sono più nutrienti dopo la cottura. Fatevi guidare un poco dal gusto, dalla saggezza popolare e dalle abitudini alimentari di famiglia. Un solo avvertimento, non scherzate con carni, uova e pesce crudi. Il pericolo è veramente alto, almeno per quegli alimenti utilizzate sempre la cottura. Acquistare i vostri alimenti da qualcuno di fiducia, sicuramente influisce molto sulle vostre scelte. Quando consumate frutta ricordate che i nutrienti più importanti sono nella buccia, consumateli interi dopo una corretta pulizia. Raw food crudo o cotto cos’è meglio?

raw food crudo o cotto

Summary
Raw food crudo o cotto cos'è meglio?
Article Name
Raw food crudo o cotto cos'è meglio?
Description
Raw food crudo o cotto cos’è meglio?gli scienziati credono necessario un mix di entrambi, alcuni cibi sono migliori crudi, altri cotti, si deve scegliere
Author
Publisher Name
Oficina
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Il commento sarà pubblicato solo dopo l'approvazione da parte del nostro staff.