Enogastronomia, Eventi, Marketing

Le previsioni alimentari per il 2024

Le previsioni alimentari per il 2024

Arriva l’ormai solito report sue trend alimentari di Whole Food Market

Solitamente questo report ha buone possibilità di azzeccare il pronostico. Non a caso è uno dei più attesi e seguiti. Oltre ad ingredienti e alimenti tradizionali o che stanno consolidando i loro percorsi, si affacciano nuove tendenze e loro le segnalano. Alcune forse non esploderanno in Europa, ma altre potrebbero funzionare. In ogni caso conviene dare una sbirciata almeno per restare informati. Le previsioni alimentari per il 2024 Leggi tutto: Le previsioni alimentari per il 2024

Un cacao differente utilizzando anche la polpa

Una sorpresa sarà rappresentata da un uso differente del cacao, non più solo polvere o burro ma l’intera polpa. E’ una pratica molto comune nei paesi produttori, sfruttare tutta la fava del cacao, anche quello che viene normalmente considerato un sottoprodotto. Una pratica etica che fa della sostenibilità un punto di vanto. I prodotti solitamente scartati sono diventati gelatine, marmellate e acqua di cacao, fino ad utilizzare la polvere ottenuta dai processi di recupero in un dolcificante in grado di sostituire lo zucchero.

Alla scoperta del grano saraceno

Farà molto piacere agli italiani un trend che coinvolge un prodotto già molto apprezzato come il grano saraceno. Il suo essere senza glutine lo rende particolarmente appetito a tutti gli intolleranti che possono così attingere ad una risorsa supplementare per la loro alimentazione. Il grano saraceno, sta per diventare molto diffuso ed avrà un posto importante tra i superfood, per l’ottimo apporto di carboidrati e fibre. Già presente in molte barrette e snack sembra avere un futuro molto ben tracciato. Esporteremo anche la polenta taragna?

Le previsioni alimentari per il 2024

I vegetariani tornano alle origini

Dopo un tentativo di ricreare i sapori di carne e pesce grazie a intriganti mix di vegetali, la sperimentazione si avvarrà di nuovi ingredienti di origine vegetale ad alto valore proteico. La cucina vegetariana vedrà un uso semplificato di aromi naturali provenienti da noci e funghi e legumi. Sarà quasi un ritorno alle origini delle ricette vegetariane, meno texture e più semplicità.

Bevande che gareggiano col “latte”

La stessa semplicità ricercata anche nelle bevande a base vegetale che non possono più avvalersi della dicitura “latte”. L’utilizzo di due soli ingredienti per produrre bevande in stile VEG è già un trend in atto, c’è una ricerca di genuinità che limiti le troppe sovrapposizioni di ingredienti. I vegetariani puristi e più intransigenti saranno felici di queste scelte che vanno incontro alle loro esigenze.

Pesce – non – pesce

Il pesce conservato in scatola sta avendo un buon momento di mercato ma verrà insidiato dal pesce “finto di origine vegetale. L’interesse di molte aziende è già evidente, c’è una corsa per riservarsi una fetta importante di questo mercato, che ha avuto una grande spinta dal successo del poké. Il salmone viene sostituito da carote insaporite, mentre i funghi diventano un eccellente sostituto per le capesante finte, ed anche il sushi mantiene le sue prerogative di gusto grazie alle radici di koniak.

Le previsioni alimentari per il 2024

Noodles e ramen

Il koniak è alla base di molti noodles, che sono ormai un alimento da considerare come completamente sdoganato, ed apprezzatissimo dalle generazioni più giovani. Per chi li apprezza e ama il ramen il mercato si arricchirà moltissimo. Sono tanti i brand che alzeranno l’asticella, per offrire prodotti gourmet depurati dagli eccessi di glutammato e conservanti, molto presenti nelle confezioni istantanee. Sarà un rilancio che cercherà di catturare l’interesse anche delle generazioni adulte, grazie ad una maggiore ricchezza di sapori.

Peperoncini e tajin

Per insaporire, dopo il recente successo del peperoncino, diventato ingrediente essenziale in molte cucine, arriveranno nuovi eccitatori di sapore. Altri peperoncini provenienti da diverse parti del mondo arriveranno sugli scaffali. Accompagnati dalla riscoperta della salsa messicane del Tajin, che incorpora sale, lime e peperoncino. Una vera risorsa per insaporire quasi tutto, dalla verdure alle carni ai gelati.

Un uso intelligente ed etico dell’acqua

Il settore delle bevande dopo le milemile acque insaporite sta vivendo un stagione di ripensamento in senso etico e sostenibile. Arrivano le acque recuperate dai processi di lavorazione, che normalmente andrebbero disperse. Possono essere acque da bere, ma anche acque da aggiungere ai vari processi produttivi, per riciclare in modo intelligente.

Le previsioni alimentari per il 2024

Benessere femminile

Finalmente sdoganata la sezione dei benessere e malessere femminili. La salute della popolazione femminile diventa importantissima. Tutto ciò che riguarda il benessere dall’infanzia alla piena maturità, passando dal ciclo mestruale e ai suoi dolori, le gravidanze, il post parto, fino alla menopausa e alle problematiche delle più anziane. Cancellato l’ingiusto e ipocrito tentativo di nascondere la realtà.

Coccole e auto gratificazioni. 

Arriva dal web la sollecitazione a prendere cura di se stessi con piccole gratificazioni. L’industria alimentare per venire incontro a questa esigenza di dolcezza e consolazione, produce ora dolcetti, salatini e barrette di piccole dimensioni. La giusta misura per regalarsi un piacere senza sentirsi in colpa per aver mangiato qualcosa di “peccaminoso”. La cosiddetta “Treat Culture” la cultura del piccolo premio, con cui diamo piacere ai nostri amici animali, ora diventa disponibile anche per gli umani. Le previsioni alimentari per il 2024

Le previsioni alimentari per il 2024
Summary
Le previsioni alimentari per il 2024
Article Name
Le previsioni alimentari per il 2024
Description
Le previsioni alimentari per il 2024 molte forse non si avvereranno, ma vale la pene leggere queste previsioni
Author
Publisher Name
Olab
Publisher Logo

Lascia un commento