Abitare, Benessere, Enogastronomia

Il pranzo della domenica

Il pranzo della domenica

Un’esperienza unica che viene confermata da un editoriale sul New York Times

Un vero omaggio ad una delle tradizioni più amate dagli italiani. Una esperienza che nella tradizione anglosassone e americana non esiste, non c’è nulla di paragonabile a questa ricorrenza che si rinnova ogni settimana. Il pranzo della domenica è il simbolo della condivisione familiare. Tutto il piacere di vivere, sembra passare dal piacere di stare a tavola dei nostri connazionali. Il pranzo della domenica Leggi tutto: Il pranzo della domenica

Un punto di riferimento

Anche se è mutato nel tempo, mantiene il ruolo di punto di riferimento che non si limita all’aspetto gastronomica ma alla cultura stessa del rito del passare tempo insieme. Le famiglie non sono più così numerose come un tempo, ma riunirsi per assaporare manicaretti e conversare è tuttora una delle attività preferite degli italiani che sanno sempre come rendere speciali queste rimpatriate.

Aumentano le distrazioni ma la tradizione resta

Forse non si fa più ogni domenica, le distrazioni aumentano, lo sport, gli hobby hanno fatto mutare le disponibilità di ogni membro. Ma appena si può il tradizionale “vediamoci a pranzo”, viene rinnovato e svolge il suo ruolo di ponte tra tradizione arcaiche, abitudini mai scomparse e nuovi riti alimentari

Diverso in ogni regione, provincia, area

Ogni regione ha i propri rituali, ma bastano pochi chilometri per cambiare il menu, lasagne, tagliatelle, ravioli, pasta al sugo, timballi e pasta al forno tra le portate preferite per il primo, che sembra essere il denominatore comune. A seguire, carni, arrosti, bolliti, grigliate, o pesce. Nella civiltà contadina era il pasto migliore di tutta la settimana, quello più ricco di proteine, ed ha proseguito, anche in tempi attuali, su quella falsa riga.

Il pranzo della domenica

Anche la tovaglia ha il suo perché

Il pranzo della domenica svolge una funzione rituale anche per la mise en place, niente plastica o carta, si usano tovaglia e tovaglioli di stoffa.  Il servizio buono in ceramica  e bicchieri di vetro. La tradizione deve essere rispettata e la sacralità della domenica rientra appieno nei rituali di famiglia. Non è solo una pausa tra le varie attività per mangiare, ma una reiterazione dei riti “tribali che caratterizzano ogni famiglia. 

Il tempo rallenta

A pranzo il tempo rallenta, si può conversare meglio e senza fretta, si riallacciano i rapporti che nel quotidiano, per motivi di tempo e pressioni lavorative, devono essere ristretti. La maggiore rilassatezza aiuta a sentirsi a proprio agio e riformare l’armonia che è alla base della struttura delle famiglie italiane. 

Si slacciano bottoni, cinture e cravatte

E’ il momento in cui ci si slaccia un bottone, si allentano cinture e cravatte e diventa bello farsi prendere dal piccolo torpore della digestione. Italian way of life, come lo chiamano gli stranieri, una delle cose che ci invidiano maggiormente, è il saper sfruttare con il giusto disincanto i momenti di relax. Il pranzo della domenica

Credits: Pixabay, pexels.

Summary
Il pranzo della domenica fa parte dell'Italian way of life, l'abilità di saper sfruttare i momenti di relax
Article Name
Il pranzo della domenica fa parte dell'Italian way of life, l'abilità di saper sfruttare i momenti di relax
Description
Il pranzo della domenica
Author
Publisher Name
Olab
Publisher Logo

Lascia un commento