Eventi, Viaggi

I vichinghi erano a Terranova mille anni fa

I vichinghi erano a Terranova mille anni fa

Le prove che fossero lì nel 1021 d.c. provengono da alcuni resti di legno.

Gli storici hanno potuto definire con esattezza la data, dal conteggio degli anelli di crescita di alcuni alberi. Un evento cosmico, probabilmente una tempesta solare, ha lasciato segni indelebili sugli anelli degli alberi. E’ accaduto nel 993 d.c. e dopo aver riconosciuto quell’anno è stato facile sommare gli anelli successivi, fino alla corteccia. Il risultato coincide con il 1021, esattamente 1000 anni da oggi. Ora è certo i vichinghi erano a Terranova mille anni fa.

banner dal Marcante 1758

Seghe metalliche

Hanno datato quei pezzi di legno come segati dai vichinghi perché erano stati tagliati con strumenti metallici. Seghe che non erano conosciute dalle popolazioni native dell’Isola di Terranova. Le sbavature lasciate dalle seghe hanno permesso di comprendere che questi alberi erano stati abbattuti da popoli esterni. La coincidenza con molte delle storie narrate nelle saghe vichinghe ha fatto il resto. Anche se le saghe sono state arricchite di molti particolari fantastici, i viaggi narrati fanno, realmente, parte della documentazione esistente.

banner dal Marcante 1758

Eriksson l’esploratore

Le avventure di Leif Eriksson uno degli eroi più presenti nelle storie norrene hanno un fondo di verità. I vichinghi dopo aver visitato e creato insediamenti in Islanda e Groenlandia sono approdati nelle Americhe. L’area del Canada e del nord America veniva definito Vinland dai Vichinghi. Vi avevano creato piccoli insediamenti che servivano come avanposti. Sono stati trovati i resti di otto edifici di legno coi tetti di zolle d’erba. Oltre che abitazioni questi spazi erano usati come officine per forgiare metallo.

I vichinghi erano a Terranova mille anni fa

L’Anse aux Meadows

Il luogo dove i pezzi di legno sono stati trovati è L’anse aux Meadoux sull’isola di Terranova. Il villaggio era una base in cui i Vichinghi potevano svernare, attendere che le condizioni del mare consentissero di navigare di nuovo. Potevano anche alare le loro lunghe e sottili imbarcazioni per ripararle. Da quell’area base hanno potuto visitare ed esplorare altri territori ed organizzare commerci con le popolazioni locali. Questo faceva parte della loro cultura. Raggiungere nuove località che facessero da teste di ponte per altre avventure. I Vichinghi lo fecero in Groenlandia per 5 secoli, costruirono insediamenti e strutture. Fecero prosperare una comunità mentre mantenevano rapporti commerciali con l’Europa, poi improvvisamente scomparvero.

Dati pubblicati

I dati di queste importanti scoperte sono stati pubblicati su Nature. Rappresentano la prova che le Americhe erano già state scoperte e visitate con almeno 5 secoli d’anticipo rispetto ai viaggi di Cristoforo Colombo. La datazione così precisa si deve solo al fortunato evento che l’eccezionale irradiazione di raggi cosmici è stata registrata in molte altri parti del mondo. É un tipo di evento che accade una o due volte in un millennio, perciò è impossibile confonderlo con altri precedenti o successivi. Il legname era alla base delle attività norrene e questo ha indirizzato i ricercatori nella giusta direzione. Il ritrovamento di quei tre pezzi di legno con ancora pezzi di corteccia ha permesso di contare gli anelli di crescita in modo inequivocabile.

I vichinghi erano a Terranova mille anni fa

Vinland un luogo noto

Nelle loro saghe i Vichinghi hanno descritto la zona del Vinland in modo molto preciso. Questo ha favorito le ricerche che sono state indirizzate in aree precise. Il sito ha avuto vita breve, probabilmente è stato abbandonato dopo pochi anni per stabilirsi in altri luoghi più comodi o meglio riparati per le imbarcazioni. Non hanno fatto esplorazioni in luoghi lontani dall’Isola di Terranova, hanno preferito restare abbastanza vicini alla Groenlandia. Probabilmente le loro navi sono approdate un poco malconce ed hanno preferito ripararle e rientrare piuttosto che navigare in loco. Anche i rapporti coi nativi non erano perfetti, infatti li giudicavano rozzi (popolo miserabile) e inadatti a intrattenere rapporti commerciali. Hanno ritenuto che per un insediamento importante sarebbero servite troppe persone e risorse.

Portati dalle tempeste

I Vichinghi sono arrivati qui dopo che le tempeste hanno dirottato le loro lunghe e sottili navi dalla Groenlandia. Queste forzate migrazioni sono descritte nelle leggende di Erik il Rosso e altre saghe groenlandesi. Sono state scritte attorno al 1200, due secoli dopo che i fatti siano accaduti, perciò nella tradizione orale probabilmente sono stati infilati molti altri dettagli. Le saghe non sono proprio uguali tra loro e quindi si può immaginare che la narrazione sia stata arricchita. Però quasi tutte coincidono sui viaggi e sulle rotte verso e dal Vinland. La permanenza dei Vichinghi è datata attorno al 1.000 d.c. e sicuramente erano in quell’accampamento nel 1021. La storia va nuovamente riscritta. Ora è certo i vichinghi erano a Terranova mille anni fa.

I vichinghi erano a Terranova mille anni fa

Credits: Pixabay

Summary
I vichinghi erano a Terranova mille anni fa
Article Name
I vichinghi erano a Terranova mille anni fa
Description
I vichinghi erano a Terranova mille anni fa la ricostruzione è stata possibile grazie ad un evento cosmico impresso negli anelli degli alberi
Author
Publisher Name
Olab
Publisher Logo

Lascia un commento