Abitare, Benessere, Eventi

I gatti australiani stanno diventando un vero problema

I gatti australiani stanno diventando un vero problema

Sono amatissimi ovunque tranne che in Australia. Sono killer perfetti e stanno eliminando molta della fauna selvatica

Pare che siano oltre due miliardi gli animali che sono vittime dei gatti australiani. Al contrario dei nostri paciosi amici d’appartamento nel bush australiano danno fondo alle loro caratteristiche di cacciatori notturni. Rischiano di sterminare intere specie selvatiche come accade nelle Isole Mauritius ai dodo. I gatti si sono inselvatichiti ed hanno pochi nemici naturali (praticamente solo i dingo), che potrebbero limitarne l’azione. Importati nel continente solo a partire dal 1790, in 230 anni hanno spolpato a fondo la fauna locale. I gatti australiani stanno diventando un vero problema

banner dal Marcante 1758

12 specie condannate

Hanno provocato la scomparsa di 12 specie autoctone e ne hanno portate altre sull’orlo dell’estinzione. I gatti si sono riprodotti velocemente e già 50 anni dopo la prima comparsa erano già presenti in tutta l’Australia. Compresi i parchi e le aree protette. Ora sono circa 3 milioni i gatti selvatici, ma nelle stagioni favorevoli possono superare i 5 milioni di capi. Il governo centrale sta cercando di trovare soluzioni ed invita tutti i possessori di gatti domestici a registrarli negli appositi uffici. Esorta inoltre i cittadini alla neutralizzazione e a tenerli chiusi in casa la notte.

banner dal Marcante 1758

Riserve nelle riserve

I ranger australiani stanno controllando delle riserve recintate che stanno all’interno dei parchi. Aree di minori dimensioni e più facilmente controllabili dove i gatti, selvatici o re-inselvatichiti sono stati eliminati. Sono aree di ripopolamento dove alcune specie minacciate di estinzione possono riprodursi senza rischi. La fauna australiana ha goduto di millenni d’indipendenza e si è evoluta in modi peculiari. Molte specie non sono pronte a contrastare i più silenziosi e meglio attrezzati killer felini, e le loro abitudini notturne. La recinzione ha già dato risultati, alcune specie, soprattutto uccelli e piccoli marsupiali hanno cominciato a popolare la mini-riserva. È una sorta di balzo indietro a come era composta la fauna e la flora australiana due secoli fa.

I gatti australiani stanno diventando un vero problema

Esperienza da replicare

Il modello della riserva di dimensioni inferiori, ma salva dalla presenza dei gatti, verrà replicata in altri stati australiani. Il progetto prende il nome di “progetto Noè” e vuole cercare di evitare che altre specie vengano spazzate via. Gli incendi dello scorso biennio hanno ucciso quasi 1,5 miliardi di selvatici australiani, hanno indebolito molte specie, i gatti potrebbero completare il processo d’estinzione. Qualche tecnico s’avventura in richieste molto più stringenti, non solo sterilizzazione ma controllo dei felini tutto il giorno. Tenerli sotto controllo, solo la notte, infatti, non elimina il target dei serpenti e degli uccelli che vengono uccisi prevalentemente di giorno.

Covate indesiderate

Il randagismo è considerato una delle cause principali dei problemi causati dai gatti. Le nidiate indesiderate o incontrollate, liberano in natura altri mici, che dovranno procurarsi cibo in qualche modo. Per questo la sollecitazione a castrare e sterilizzare tutti i gatti domestici è diventato un must delle richieste del Parlamento di Canberra. Ma è partita anche un’altra azione che si occupa di catturare i gatti selvatici, neutralizzarli e rilasciarli. Questo non elimina la predazione della fauna selvatica, ma può ridurre il numero dei felini. Sembra un lavoro immane e troppo rischioso per chi ha così tante specie a rischio.

Cacciati dagli aborigeni

I gatti selvatici sono entrati nei menù degli aborigeni, li hanno sostituiti agli animali predati dai felini e scomparsi. I mammiferi che vivevano nelle aree desertiche o nel bush dell’Australia occidentale sono scomparsi, per questo la caccia ai gatti è diventato un alimento di sussistenza. Questo tipo di caccia sta però scomparendo. Le tecniche di cattura sono dimenticate dai giovani, che preferiscono usare i fucili, e si trasferiscono nelle città. Sperare che gli aborigeni possano controllare il numero di gatti salvatici è però pura utopia. I gatti australiani stanno diventando un vero problema

I gatti australiani stanno diventando un vero problema

Credits: PxHere, Pixabay

Summary
I gatti australiani stanno diventando un vero problema
Article Name
I gatti australiani stanno diventando un vero problema
Description
I gatti australiani stanno diventando un vero problema, si sono inselvatichiti ed uccidono molte specie di animali facendole estinguere
Author
Publisher Name
Olab
Publisher Logo

Lascia un commento