Benessere, Enogastronomia, Marketing

Eliminare la pubblicità del cibo trash

Eliminare la pubblicità del cibo trash

Un tentativo fatto dalla Sanità inglese sta dando buoni risultati

Una riduzione delle pubblicità del cibo spazzatura sta facendo sorridere i boss della Sanità anglosassone. Sono diminuiti i casi di obesità infantile con un forte risparmio in proiezione del servizio sanitario nazionale, per tutte le malattie legate all’eccesso di peso. Da due anni sul territorio londinese non sono ammesse le pubblicità sui mezzi pubblici di cibi e bevande ricche di calorie, sali e zuccheri. I risultati sono stati confrontati con quelli di famiglie che vivevano al di fuori dell’area “protetta”, per evidenziarne l’efficacia. Eliminare la pubblicità del cibo trash

Un calo di quasi il 5%

Un questionario è stato somministrato sia a famiglie londinesi che fuori Londra. Il confronto dei dati ha evidenziato un modo di porsi rispetto al cibo spazzatura. I dati rispetto al periodo senza restrizioni pubblicitarie, han dato ottimi riscontri, quasi il 5% in meno di obesità, problemi vascolari e diabete. Uno stimolo ad una vita più sana che potrebbe diventare una buona pratica se il divieto fosse esteso.

Marketing in allarme

Le aziende che producono cibo spazzatura conoscono bene il potenziale della pubblicità e sono preoccupate. La facilità di penetrazione e persuasione legata alle campagne sul cibo trash sono un elemento preponderante. Gli acquisti risentono enormemente del traino pubblicitario, soprattutto nei confronti degli elementi più fragili. È la popolazione infantile ad essere aggredita in modo particolare dai claim pubblicitari. Fare leva sulla loro educazione può portare ad adulti più sani e consapevoli.

Estendere il divieto

Il governo britannico ora dovrà decidere se estendere il divieto a tutto il territorio. È una restrizione minima poiché riguarda i mezzi pubblici, ed i canali del marketing per diffondere i propri messaggi sono enormi. Ma è un passaggio importante che evidenzia una maggiore cura e rispetto alla salute dei cittadini. Se fosse applicata ovunque questa regola, molte aziende rischierebbero il crack, ma molti ospedali potrebbero svuotare interi reparti.

In Spagna sono stati più incisivi

Già in Spagna è stata applicata una limitazione simile, che però incide maggiormente perché tocca altri media. Non è solo la pubblicità sui mezzi pubblici ad essere messa all’indice ma anche quella che riguarda i programmi televisivi. Soprattutto nelle fasce di maggiore interesse per i giovanissimi. I canali di cartoni e serie dedicate ai bambini/ragazzi vengono esclusi dai messaggi di cibi e bevande trash. Ad essere interessati al divieto sono anche i canali social e i messaggi degli influencer, che devono tenere un atteggiamento sobrio. Eliminare la pubblicità del cibo trash

Eliminare la pubblicità del cibo trash

Summary
Eliminare la pubblicità del cibo trash
Article Name
Eliminare la pubblicità del cibo trash
Description
Eliminare la pubblicità del cibo trash dai mezzi pubblici sta dando ottimi risultati per combattere obesità diabete e malattie vascolari
Author
Publisher Name
Olab
Publisher Logo

Lascia un commento