Abitare, Eventi, Viaggi

I cacatoa imparano ad aprire i cassonetti gli uni dagli altri

courtesy Barbara Klump Max Planck Institute of Animal Behavior

I curiosi uccelli dalla vistosa cresta stanno imparando ad aprire i cassonetti dei rifiuti

In Australia i cacatoa sono molto diffusi e si stanno facendo parecchi nemici. I residenti di alcune aree urbane lamentano la loro eccessiva intraprendenza coi cassonetti della differenziata. La loro attenzione si rivolge soprattutto ai contenitori dell’umido dove hanno imparato a comprendere che possa essere custodito del cibo. Hanno imparato ad aprire i coperchi dei cassonetti (in quelle aree sono rosso acceso) e lo stanno insegnando ai loro colleghi. I cacatoa imparano ad aprire i cassonetti gli uni dagli altri

Eventi, Viaggi

Gli strani esperimenti della NASA nello spazio

Nel prossimo volo per la Stazione Spaziale Internazionale verranno inviati tardigradi e calamari

Cosa faranno i tardigradi e i calamari nello spazio? Se lo chiedono in molti. Staranno nello spazio per scoprire come possono adattare le loro funzioni al di fuori dell’atmosfera terrestre. A seconda delle loro reazioni, gli scienziati ed i biologi sapranno come aiutare gli astronauti, durante i lunghi viaggi. Un preludio a esperienze di maggiore durata e di distanza. Il corpo umano subisce variazioni importanti in assenza di gravità, che hanno ancora bisogno di essere studiate. Ogni informazione che questi semplici esseri viventi, possono fornire, verrà rielaborata per migliorare le condizioni di vita e permanenza nelle astronavi. Gli strani esperimenti della NASA nello spazio

Eventi, Viaggi

ROCK THE MOUNTAIN!

LA MONTAGNA NELL’ICONOGRAFIA DELLA MUSICA POP

Apre al pubblico dal 10 giugno a Palazzo Roccabruna “Rock the Mountain!” Dopo la tappa torinese al Museo Nazionale della Montagna e grazie alla sinergia pluriennale con la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, duplica a Trento. La mostra si inserisce nell’ambito degli eventi legati alla seconda parte del 69° Trento Film Festival. Negli stessi giorni saranno infatti numerosi gli appuntamenti in città, tra i quali la 35 a edizione di MontagnaLibri. Curata da Daniela Berta, direttore del Museomontagna, e da Paolo Ferrari, giornalista e critico musicale, la mostra presenta un’ampia selezione di dischi pubblicati dagli anni Settanta a oggi. Uno sguardo nuovo e obliquo sul mondo della montagna, e un omaggio a quella sottostimata forma di creatività che è la cover art. ROCK THE MOUNTAIN!

Benessere, Viaggi

Pesca con la mosca sui torrenti trentini

Il 26 e 27 giugno si terrà il primo festival dedicato alla pesca a mosca in Italia.

Con l’arrivo dell’estate sale la passione per la pesca sportiva. Il festival dedicato alla specialità con la mosca si terrà il 26 e 27 giugno prossimi a Tione di Trento, nelle Valli Giudicarie, nei fiumi Sarca e Chiese, e sul lago di Nembia. Il Fly Fishing Festival, è il primo evento dedicato alla pesca a mosca, in Italia e sarà un’occasione di ripartenza dopo il lungo periodo di stop. Pesca con la mosca sui torrenti trentini
Eventi, Viaggi

I nostri antenati erano grandi viaggiatori

Gli europei più antichi hanno lasciato eredi in Asia e Americhe

Con l’analisi dei resti umani scoperti in grotte bulgare, ritenute i più antichi insediamenti europei, sono arrivate diverse sorprese. Il genoma sequenziato consente di risalire fino alle più antiche origini e tracciare i percorsi effettuati. Diventa evidente che erano popolazioni che si spostavano e cercavano di trovare le migliori condizioni per vivere. I primi “europei” erano già un mix di diverse tribù, lo si può individuare dalle percentuali di Neanderthal presenti. I nostri antenati erano grandi viaggiatori

Eventi, Viaggi

Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori

I biologi e gli zoologi si sono interrogati per mesi per capire la causa della strage di uccelli migratori negli Usa

La causa purtroppo è dovuta ai cambiamenti climatici. I piccoli uccelli abituati alla routine migratoria nord-sud sono arrivati in Nuova Messico senza potersi nutrire. Sono morti di fame e fatica. Le autopsie hanno rivelato che erano svuotati di energie, i muscoli rattrappiti e soprattutto gli stomaci vuoti. Non hanno trovato cibo sul percorso e sono arrivati a metà viaggio senza la forza di continuare. Il loro sogno di svernare in Messico o in America Centrale s’è scontrato con una dura realtà. Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori

Eventi, Viaggi

Perché i pirati portavano la benda nera sull’occhio

Che senso aveva portarla? Erano veramente tutti stati feriti nelle loro scorribande sui mari?

Se avete visto parecchi film sui pirati, penserete che quella benda sull’occhio servisse a coprire qualche ferita o un occhio perso in un duello. Oppure che avesse perso la vista a forza di insistere per controllare la mappa del tesoro. Ammettiamolo se c’è un pirata da qualche parte c’è un tesoro nascosto. In realtà non è proprio così. Non tutti erano stati così cialtroni da lasciarsi colpire o accecare. Perché i pirati portavano la benda nera sull’occhio

Abitare, Eventi, Viaggi

Un aereo a idrogeno che può volare per 800 chilometri.

È un assaggio del futuro, viaggi a emissioni zero che escludono i combustibili fossili.

Qualche mese fa, un piccolo aereo a sei posti, ha svolto il suo compito di volare sui cieli californiani. Nulla di speciale, a prima vista, ma qualcosa era decisamente diverso. L’aereo aveva un’alimentazione completamente inusuale. Invece dei propulsori jet che funzionano a combustibili fossili, a spingerlo era una tecnologia completamente differente. L’alimentazione era fornita dall’idrogeno. Non era solo un aereo usato solo per i test, era un vero aereo. Il più grande, alimentato in quel modo, che avesse mai volato trasportando passeggeri. Un aereo a idrogeno che può volare per 800 chilometri.

Eventi, Viaggi

Dove vanno a nascondersi le giovani tartarughe marine?

Hanno un periodo sabbatico in cui passare la loro infanzia nel mare dei Sargassi.

Quel benedetto triangolo dove pare che tutto scompaia e venga inglobato dalle enormi alghe che gli danno il nome, è in realtà una nursery. È l’asilo dove vanno a nascondersi le tartarughe marine per crescere abbastanza e poter tornare a riva. È una zona dove già le anguille vanno a trascorrere le loro “vacanze” giovanili. Gli scienziati si sono chiesti per anni dove le tartarughine andassero a spendere i loro “anni perduti“. Il mistero è stato risolto grazie a dei segnalatori che sono stati incollati ai loro gusci dopo la schiusa. Dove vanno a nascondersi le giovani tartarughe marine?

Abitare, Benessere, Viaggi

La speranza di ricreare i paradisi tropicali

Dopo gli immensi disastri brasiliani e sud-orientali con le foreste una lezione sostenibile che va controcorrente

A Panama tentano un esperimento che vuole dimostrare che le foreste non sono un peso, ma anzi con loro si può convivere e fare business. Bolsonaro con la sua politica distruttiva, tratta le foreste amazzoniche come un peso di cui liberarsi. Altre nazioni sono convinte che ci sono modi diversi di approcciare il problema. Ammesso che sia un problema. Il progetto Agua Salud va proprio in quella direzione. La speranza di ricreare i paradisi tropicali