Viaggi

Le piccole bolle fanno scivolare le navi in acqua

Una tecnologia che applicata sotto una nave può ridurre il consumo di carburante

L’attrito dell’acqua è molto maggiore di quanto si possa immaginare. Non è un caso che gli scafi siano sagomati per offrire la minore superfice possibile al contatto. Ora è disponibile una nuova tecnologia chiamata lubrificazione ad aria, un sistema di efficientamento delle grandi navi. Le grandi petroliere, i cargo, le navi frigorifere e quelle da crociera, hanno ora la possibilità di scivolare in acqua grazie ad un cuscinetto di bolle. Gli armatori sono interessati a ridurre il consumo di carburanti degli enormi motori marini ed a ridurre l’inquinamento di cui le grandi navi sono sempre più spesso accusate. Le piccole bolle fanno scivolare le navi in acqua

Eventi, Viaggi

Un curioso messaggio consegnato troppo tardi

Ritrovato un bossolo d’alluminio, probabilmente consegnato da un piccione viaggiatore durante la prima guerra mondiale

Durante una passeggiata una coppia di alsaziani ha visto qualcosa luccicare nell’erba. Hanno raccolto il piccolo oggetto di metallo ed hanno che era un bussolotto d’alluminio. Era un contenitore per i messaggi destinati ad essere trasportati dai piccioni viaggiatori. Molto utilizzati durante le due guerre mondiali, i piccoli infaticabili volatili, sfuggivano agli occhi e ai colpi dei nemici. Il bussolotto era di circa 5 centimetri e conteneva un messaggio difficoltoso da leggere. Un curioso messaggio consegnato troppo tardi

Enogastronomia, Eventi, Viaggi

Polli lessati nelle piscine termali di Yellowstone

La curiosità umana sembra non avere limiti e nemmeno la sua follia

Tre uomini sono stati multati per aver tentato di lessare dei polli nelle piscine termali del parco di Yellowstone. I tre erano parecchio orgogliosi della loro bravata e hanno confessato che anche dopo essere stati cacciati dai ranger, hanno portato a termine la cottura. Hanno mangiato i loro polli e hanno dichiarato che erano fantastici. Le piscine termali di Yellowstone sono interdette al pubblico che può avvicinarsi solo sulle passerelle sopraelevate che le delimitano. Polli lessati nelle piscine termali di Yellowstone

Eventi, Viaggi

Spunta un misterioso gatto a Nazca

Il deserto di Nazca continua a sfornare sorprendenti figure

Le linee tracciate nel deserto di Nazca in Perù continuano a sorprendere per la loro varietà. Sono immagini che sono quasi sempre riferite al mondo animale, perciò la scoperta di un enorme gatto accovacciato su una collinetta non è così fuori luogo. Gli archeologi lo hanno scoperto per caso, mentre controllavano alcuni sentieri di accesso ad altre figure, e cercavano di liberarli dalla scarsa vegetazione. Spunta un misterioso gatto a Nazca

Eventi, Viaggi

Uccidere i bracconieri è etico?

In India hanno ordinato ai guardaparco di sparare a vista per difendere i rinoceronti

Uccidere i bracconieri. Un ordine che ha innescato una polemica molto intensa. È giusto sacrificare la vita dei bracconieri, pur di salvare quella di animali a rischio d’estinzione? Il governo indiano del Parco Nazionale del Karizanga, ha voluto porre un limite alla caccia indiscriminata dei rinoceronti indiani. Lo ha fatto ricorrendo alla forza delle armi. La riserva si trova nell’Assam, nell’estremo oriente dell’India. Qui sono conservati circa i due terzi degli esemplari di rinoceronti indiani in libertà. Una specie a rischio per la caccia indiscriminata a cui viene sottoposto per prelevare i loro corni, rivenduti a peso d’oro. Uccidere i bracconieri è etico?

Enogastronomia, Viaggi

Flor de Caña rum autenticamente etico

Un rum che viene dal Nicaragua controllato in ogni passaggio produttivo dalla stessa famiglia sin dalla nascita

I Caraibi e il Centroamerica rimandano immediatamente a sole, calore e cocktail a base di rum. Se cercate il rum giusto per le vostre bevande e volete che sia un prodotto etico cercate il Flor de Caña. Un prodotto di altissimo livello che ha anche il piacevole plus di essere eticamente sostenibile. La famiglia Pellas, proveniente da Genova, si è stabilita nel bellissimo paese centroamericano a fine ‘800, ed ha posto le basi per la propria fortuna commerciale. Flor de Caña rum autenticamente etico

Eventi, Viaggi

I cani da slitta in Lapponia rischiano l’abbattimento

La crisi del turismo nell’estremo nord della Finlandia ha reso molti cani da slitta superflui ed economicamente non sostenibili

I cani da slitta rischiano di essere le vittime della crisi del turismo Lappone. A causa del Covid-19 il nord della Finlandia ha visto una riduzione degli arrivi massiccia. Anche il celebre villaggio di Babbo Natale a Rovaniemi è in completo stallo. Mancano le letterine dei bambini, le emissioni postali, gli autografi di Santa Claus. Con pochi turisti non ci sono corse con le slitte trainati da cani, una delle attrattive locali. Il surplus di cani è imponente, gli operatori turistici sono quasi sul lastrico, e dovranno cedere o abbattere i loro cani. I cani da slitta in Lapponia rischiano l’abbattimento

Eventi, Viaggi

Il veleno del Loris un primate che sembra un orsetto

Gli vengono strappati i denti per evitare che morda ma in questo modo li si rende dipendenti dagli umani.

Il Loris è tanto carino coi suoi occhioni spalancati, da far venire voglia di prenderlo tra le braccia e cullarlo. Ma sarebbe un errore fatale. È un piccolo primate che vive nel sud est asiatico, soprattutto sull’isola di Giava e in Indonesia. È talmente carino, coi suoi grandi occhi spalancati da sembrare un tenero pelouche da coccolare. Questa bellezza e la dolcezza dello sguardo lo stanno mettendo in pericolo. Prenderlo in braccio è assolutamente sconsigliato perché possiede uno dei veleni più potenti conosciuti al mondo. Questo veleno ha la sgradevole capacità di far marcire e liquefare le carni. Il veleno del Loris un primate che sembra un orsetto 

Abitare, Viaggi

I muretti a secco delle Cinque Terre un simbolo nazionale

Continua lo stillicidio di burrasche di vento e pioggia che sta erodendo la solidità dei muretti a secco di una delle zone più belle d’Italia.

Un panorama unico che rischiamo di perdere. I muretti a secco del Parco delle Cinque Terre sono amatissimi e sono un caposaldo del turismo nazionale e internazionale. Le burrasche che hanno strapazzato la Liguria nell’ultima annata rischiano di far scomparire un vanto dell’ingegno umano. Costruiti nei secoli, strappando terreno a scogliere scoscese, e risalendo fino alla montagna, questi terrazzamenti sono uno dei simboli dell’intraprendenza artigianale italiana. Sono un inno etico alla conservazione del territorio. I vantaggi di avere costruito queste difese naturali, li colgono le generazioni successive. I muretti a secco delle Cinque Terre un simbolo nazionale

Eventi, Viaggi

Sorpresa i Vichinghi non erano biondi

Un’indagine sul loro DNA rivela che era un popolo che amava interagire e mescolarsi con altre popolazioni

Abbiamo un’idea, costruita nel tempo, di uomini biondi o rossi, alti, con corporatura massiccia e abbondante ferocia in combattimento. Se sulla ferocia non possiamo controbattere, perché servirebbe essere presenti a quei tempi, almeno sui colori delle loro barbe e sull’altezza possiamo mettere becco. La loro origine non è solamente scandinava e sotto la denominazione “Vichinghi” trovano spazio molti popoli diversi. Un vero melting pot quindi, avvenuto oltre un millennio fa. Sorpresa i Vichinghi non erano biondi