Eventi, Viaggi

Mamma albatro sta allevando un pulcino a 70 anni

credits:OneEarth

Si chiama Wisdom e potrebbe essere l’albatro più anziano che sia stato inanellato.

Vive vicino alle Hawaii la mammina settuagenaria che è uno dei simboli del wildlife. Ha almeno 70 anni, ma potrebbero essere di più, e vive col suo attuale compagno da un decennio. Gli albatri sono monogami e continuano a vivere in coppia alternandosi nella cura dei piccoli. Il suo attuale compagno si chiama Akeakamai ed è l’ultimo con cui si è accoppiata, dopo che gli altri sono morti. Assieme hanno allevato almeno una decina di piccoli. Ma Wisdom ne ha fatti nascere almeno 40 nella sua vita. La sua età avanzata la pone sempre al centro dell’attenzione dei biologi che aspettano con ansia il suo ritorno. Mamma albatro sta allevando un pulcino a 70 anni

Abitare, Viaggi

C’è un bosco nuovo e lo dobbiamo tutto ad un uomo

Jadav ‘Molai’ Payeng s’è preso l’impegno di piantare alberi ogni giorno per trasformare una zona deserta in una foresta

Una striscia di terra destinata a diventare un deserto è stata trasformata in una foresta. Il merito va a Jaday Payeng l’uomo che va controcorrente e insiste a piantare alberi da una vita. Un esempio per tutti coloro che vogliono impegnarsi e lasciare dietro di sé una testimonianza di amore per il pianeta. La foresta che tutti vorremmo veder crescere, prosperare ed accogliere fauna per mantenere intatta la biodiversità. Un polmone verde che assorba CO2, riduca le temperature e combatta il cambiamento climatico attivamente. C’è un bosco nuovo e lo dobbiamo tutto ad un uomo

Abitare, Viaggi

Il miglior trattamento dell’acqua lo fecero i Maya

Un sistema di filtraggio dell’acqua all’avanguardia delle conoscenze tecniche del periodo alla base della loro civiltà

Il merito va ad aver riconosciuto le proprietà un materiale di origine vulcanica come la zeolite in grado di filtrare e purificare l’acqua. I Maya erano in vantaggio in questo campo di almeno un paio di millenni sulle culture occidentali. Quando si pensa alle innovazioni tecniche s’immagina che Romani, Greci, Egizi o Arabi avessero già inventato e conosciuto tutto, ma per l’acqua non è così. Il miglior trattamento dell’acqua lo fecero i Maya

Abitare, Viaggi

Orsi polari in piena crisi da cambiamento climatico

Un paesino nel nord del Canada è diventato il punto d’osservazione delle difficoltà dei grandi plantigradi

Nel Manitoba, nel Canada del Nord c’è un paesino che è diventato celebre per i turisti che vanno ad osservare gli orsi polari. Si chiama Churchill, un tempo era il villaggio di collegamento tra gli Inuit e le tribù di pellerossa Cree. Ora è un avamposto per controllare la popolazione degli orsi polari. È possibili vederli in mezzo alla strada a qualsiasi ora alla ricerca di cibo. Sono diventati l’attrazione per chi ama la natura ed è abbastanza curioso da rischiare di farsi ammazzare da una zampata. In mezzo a loro ci sono anche scienziati, biologi, climatologi e semplici fotografi naturalistici. Sono tutti lì riuniti per scoprire cosa non va con i giganti che da migliaia d’anni vivono sul pack polare, ma che stanno morendo di fame. La speranza è che studiandoli si possa capire se hanno ancora speranze di riprendersi. Orsi polari in piena crisi da cambiamento climatico

Benessere, Viaggi

Smart working in fattoria un’opzione interessante

Portare il lavoro ovunque senza vincoli, è una scelta che ha fatto nascere delle alternative importanti

Una nuova piattaforma incrocia i bisogni di smart workers e aziende agricole. Nasce così la possibilità di essere ospitati gratuitamente presso strutture che sono posizionate nel verde, lontane dalle costrizioni cittadine. Diventa possibile lavorare ovunque a contatto con la natura, in una formula di nomadismo che sembra essere la ricetta vincente in epoca di pandemie. Si chiama Borgo Office la prima piattaforma che rende possibile tutto ciò. Smart working in fattoria un’opzione interessante

Eventi, Viaggi

Dirigibili sarà una vera rivoluzione?

Abbandonati per la loro pericolosità, oggi sono rilanciati come sistema di trasporti a bassissimo o nullo impatto. Un ripensamento sui mezzi di locomozione aerea.

Un modo di volare molto più ecologico e che non addiziona CO2. Questa è l’idea che interessa molti costruttori di avio-navi. La possibilità di trasportare molte merci e di recapitarle in aree non servite da enormi aeroporti è un altro dei vantaggi dei dirigibili. Sono viaggi più lenti rispetto a quelli aerei, ma sicuramente più veloci dei trasporti su nave ed infinitamente meno inquinanti. C’è anche chi ha studiato la possibilità di sfruttare le correnti in quota, eliminando la necessità di usare energia per il movimento. Dirigibili sarà una vera rivoluzione?

Eventi, Viaggi

Tirare lo sciacquone può rivelarsi fatale

Contrordine: evitate di tirare lo sciacquone se non volete naufragare

Un sottomarino tedesco, l’U-1206 stava svolgendo il suo primo viaggio a pochi giorni dalla resa totale della Germania, nella seconda guerra mondiale. La resa sarebbe avvenuta nel 2 maggio 1945, meno di un mese dopo. Però, per una distrazione, quel sottomarino non completò la sua missione e non rientrò mai alla base. Era al primo viaggio e in qualche modo ricalcò il disastro del Titanic. Navigava al largo di Aberdeen, in Scozia, quando un incidente fatale lo rese inutilizzabile e lo fece affondare. Tirare lo sciacquone può rivelarsi fatale

Eventi, Viaggi

Aprono i musei e torna a circolare la cultura

Prime timide riaperture nelle zone gialle per ricominciare a godere del bello e muovere l’economia

Nelle regioni gialle si ricomincia dalla cultura. Riaprono i musei. Per qualcuno può sembrare una cosa da nulla, ma è un segnale importante. Sono i luoghi dove sono custoditi molti dei concetti artistici che sono alla base del nostro modo di vivere. Le nostre radici oltre che nei nostri geni sono custodite proprio lì. Sono luoghi di alte ispirazioni, che contengono la bellezza e che riempiono di piacere i nostri sensi, soprattutto la vista come ovvio. È un modo per ricominciare ad esercitare il senso della bellezza dal vero. Il piacere di immergersi tra cose che hanno meravigliato i nostri avi e che sanno ancora emozionare. Aprono i musei e torna a circolare la cultura

Eventi, Viaggi

Un carburante per aerei dall’anidride carbonica

Un processo chimico che ribalta una delle attività che immettono più gas serra in atmosfera. È il ferro l’elemento che potrebbe rendere fattibile questa trasformazione, e renderla un fattore dell’economia circolare.

Dopo essere diventato uno dei simboli dei maggiori inquinanti, il trasporto aereo potrebbe rientrare dalla finestra grazie ad una innovazione scientifica. I combustibili fossili sono alla base dei consumi delle linee aeree. Ci sono esperienze, sviluppate in tutto il mondo, di utilizzo di bio-carburanti, di alimentazione ad idrogeno e con motori elettrici. Purtroppo nessuno sembra avere possibilità nell’immediato di scalzare l’alimentazione tradizionale. I tempi rischiano di essere molto lunghi prima di poter volare senza inquinare troppo. Un carburante per aerei dall’anidride carbonica

Eventi, Viaggi

Un selfie condanna a morte un orsacchiotto

Un cucciolo d’orso nero è stato abbattuto dopo che alcuni turisti hanno offerto cibo per potergli scattare dei selfies

Un evento tragico causato dalla voglia di apparire. La tragedia è stata innescata dall’azione stolta di alcuni turisti, che hanno offerto cibo al cucciolo d’orso per poter scattare foto e fare selfies. Gli orsi sono degli opportunisti, abituati a cogliere ogni occasione per nutrirsi. Se gli viene data l’occasione di ricever cibo extra, perdono la naturale paura verso gli umani. Questo provocherà gravi incidenti. Gli orsi tenderanno a richiedere sempre più cibo ignorando le risorse naturali ed avvicinandosi agli insediamenti umani. Un selfie condanna a morte un orsacchiotto