Benessere, Eventi, Marketing

Esakon a Exposanità 2022 di Bologna

L’azienda Trentina d’eccellenza tecnologica ha presentato la rinnovata suite in cloud

Lo stand iper-tecnologico e green ha suscitato un grande interesse tra gli addetti del settore che hanno gremito la Fiera di Bologna. Exposanità è tornata ad aprire i battenti dopo due anni di forzata sosta. C’era una grande curiosità per le novità, soprattutto nel settore informatico. La nuova suite Sherpa 4.0 di Esakon opera in cloud, ed ha consentito ai visitatori di testare tutta la sua versatilità. Esakon a Exposanità 2022 di Bologna

Continua a leggere →
Eventi, Marketing

Jazz per giovani musicisti

Conad finanzierà il progetto che porterà 10 artisti a suonare sul palco di Umbria Jazz

Umbria Jazz è molto probabilmente il maggior evento musicale legato al jazz in Italia. Un punto di arrivo per molti musicisti, ed un palco molto ambito che può segnare il destino di una carriera. Quest’anno potranno sfruttare quella scena, 10 giovani artisti tra i 18 e i 28 anni. Per partecipare al Contest basta iscriversi sulla piattaforma e lasciare tre brani, originali o cover, entro il 1° giugno. Tra tutti i partecipanti verranno selezionati i 10 gruppi o solisti più meritevoli. Jazz per giovani musicisti

Continua a leggere →
Enogastronomia, Marketing

Prodotti regionali di qualità

@PaulWright

Le regioni promuovono le specialità del territorio con grandi investimenti

Lo ha fatto l’Emilia Romagna ed ora anche la Lombardia segue l’esempio. Obiettivo principale sostenere le produzioni locali ed incuriosire i turisti. La campagna promossa dall’Emilia Romagna si chiama “Nati qui, apprezzati in tutto il mondo”. Il via è avvenuto in occasione della Pasqua, con quasi 2 milioni di turisti in riviera e nelle città d’arte. L’Assessorato Regionale all’Agricoltura e da Promozione Turistica finanzia questa campagna per far conoscere i prodotti DOC, DOP, DOPG e Bio. In un’azione di co-marketing che coinvolge molte realtà. Sono 44 quelle prese in considerazione sui pieghevoli, sulle mappe e sulle tovagliette. Prodotti regionali di qualità

Continua a leggere →
Marketing, Uncategorized

Cos’è un rivetto e come si utilizza

Un rivetto è un elemento di fissaggio permanente, che si utilizza su quei materiali che non si possono saldare, incollare o fissare in qualsiasi altro modo. I rivetti possono essere costituiti da due parti complementari, in tal caso sono anche chiamati ribattini nonostante questo termine sia più adatto ad altre tipologie di oggetti per il fissaggio. Più spesso sono costituiti da un singolo oggetto, che però è costituito da una testa e da un gambo. Cos’è un rivetto e come si utilizza

Continua a leggere →
Benessere, Enogastronomia, Marketing

Spugnole tutto l’anno con una nuova tecnica

Uno dei funghi più ricercati viene coltivato in serra in Danimarca

Chi ama i funghi sa che trovare spugnole o morchelle è come trovare un piccolo tesoro. È un fungo che a primavera cresce nei boschi di frassini, nei meleti o sotto gli ormai rari olmi. Ha una forte stagionalità perciò viene spesso essiccato, per averlo a disposizione per molti mesi. Non si riusciva, sinora, a coltivarlo in serra e questo contribuiva a tenere alti i prezzi. Ma la sua produzione ora è diventata più semplice grazie a due gemelli danesi. Spugnole tutto l’anno con una nuova tecnica

Continua a leggere →
Benessere, Enogastronomia, Marketing

Buone notizie 2

Altre buone notizie su sostenibilità ed eticità che meritano la nostra attenzione

Posate compatte e riusabili

Ridurre gli sprechi e l’impatto sul pianeta con Better Future Kit, un astuccio di posate in acciaio inox realizzato da Camst group con la collaborazione di Guzzini. Obiettivo incentivare il riuso sostituendo le posate in plastica monouso nelle mense scolastiche e aziendali. Ogni kit, a disposizione delle scuole e delle aziende, è composto da un set completo di forchetta, coltello e cucchiaio in acciaio inox con custodia rigida in materiale bio-based, realizzato con plastica a base biologica derivata da scarti e residui di biomassa vegetale (rifiuti agricoli, rifiuti forestali) quindi rinnovabili. Il kit, 100% Made in Italy, facile e comodo da trasportare grazie alla sua forma compatta e salva spazio. Buone notizie 2

Continua a leggere →
Eventi, Marketing

Attenti alle discariche

Un meccanico americano trova un’opera d’arte del valore di milioni in un cassonetto

Potrebbe toccare a voi la prossima volta. Un meccanico statunitense ha trovato un’opera di Francis Hines, un artista espressionista astratto, in gran parte dimenticato. A parte il giudizio sospeso sulla bellezza dell’opera, la scoperta rischia di trasformare la sua vita. Improvvisamente è diventato milionario. Visitando una fattoria abbandonata ha trovato nel cassonetto delle opere d’arte che gli sembravano parecchio strane, e le ha salvate. Attenti alle discariche

Continua a leggere →
Enogastronomia, Marketing

Cos’è la strategia della shrinkflation

Mantenere i prezzi di listino e consolidare l’immagine del prodotto, operando sul volume.

Shrinkflation significa restringimento e a qualcuno potrebbe far pensare a stringere la cinghia. Non sarebbe così lontano dal vero, vista che si tratta di inflazione. È una operazione di marketing che viene utilizzata da molte grandi aziende, per dare l’illusione che nulla cambi. In realtà l’inflazione ed i costi delle materie prime stanno modificando i costi di produzione. Il passo successivo è quasi sempre aumentare il prezzo del listino, che a caduta ricadrà sul consumatore finale. La strategia si basa sul come riuscire a non dare l’impressione che tutto aumenti. Cos’è la strategia della shrinkflation

Una soluzione B

Per evitare una condizione di disagio, che faccia pensare al consumatore di essere spremuto come un limone, esiste una soluzione B. Invece di operare sul listino, lavorare sul contenuto delle confezioni. Un poco meno liquido nei flaconi, meno riccioli di mais nel pacchetto, merendine meno pesanti. È questa in realtà l’operazione di restringimento che in linguaggio da markettari diventa shrinkflation. Mantenere lo stesso prezzo con minore quantità di prodotto, in realtà, corrisponde ad un aumento, che però è dissimulato.

Aumenti invisibili

Sono le multinazionali ad avere applicato questa riduzione di quantità di prodotto. Ottengono in questo modo un aumento nascosto del listino senza modificare le confezioni. Mantengono la posizione a scaffale che hanno sempre avuto, con la visibilità usuale. Il logo del loro brand mantiene la visibilità, e l’eventuale promozione può proseguire invariata, senza che il cliente sappia di essere stato gentilmente gabbato.

Fenomeno in aumento

Se avete un poco di tempo a disposizione e se siete massaie esperte, potete controllare nelle vostre dispense. Confrontate le confezioni della scorsa annata, per i prodotti a lunga conservazione, e noterete che nulla sembra variato. Ma se controllate il peso troverete la differenza, 20 grammi qui, 25 là, 50 cc in meno in questa confezione, ecc. Il fenomeno è decisamente in aumento, è una furbizia, non è illegale purché il peso dichiarato sia quello reale. È un tentativo, riuscito, di non far apparire l’effetto dell’inflazione sui nostri consumi.

Ridurre l’imballaggio

In molti casi poteva essere l’occasione per ridurre gli imballaggi, o riconvertirli in forme meno inquinanti ed invasive. Ma la scelta delle multinazionali è stata quella di mantenere un finto status quo. Però la cosa non potrà proseguire all’infinito. Nessuno comprerà un flacone di sapone per piatti, riempito solo a metà. O una busta di patatine semivuota. Il primo round va alle multinazionali, vedremo cosa inventeranno per far restare stabile lo scontrino, ma con il carrello quasi vuoto. Cos’è la strategia della shrinkflation

Credits: Pixabay

Benessere, Enogastronomia, Marketing

Pizza senza lievito

Un procedimento ad alta pressione da lievitare gli impasti come se fosse presente il lievito

Aumentano gli intolleranti a diverse sostanze presenti nel mondo alimentare. Il “senza qualcosa” sta diventando una formula comune, su molti dei prodotti che consumiamo. Il lievito è un componente vivo che è indispensabile, per far crescere gli impasti dei prodotti da forno. Ma qualcuno è fortemente allergico e deve rinunciare alla maggior parte dei prodotti soffici o croccanti che profumano di pane, pizza, croissant. Pizza senza lievito

Continua a leggere →
Benessere, Enogastronomia, Marketing

Il junk food e influencer presi di mira in Spagna

Il governo spagnolo vuole limitare influencer e testimonial nel marketing di cibo spazzatura

Se anche voi temete che gli influencer possano costituire un cattivo esempio nei giovanissimi, siete sulla buona strada. L’esempio fornito dai promotori di se stessi, degli sportivi o delle personalità dello spettacolo e music business, può essere molto negativo. È il governo spagnolo ad aver puntato il dito, contro chi promuove il marketing del junk food (cibo spazzatura). Il timore che i bambini e i giovani possano ricevere messaggi alimentari scorretti ha dato vita ad un provvedimento specifico. Il junk food e influencer presi di mira in Spagna

Continua a leggere →