Benessere, Enogastronomia

Gli inglesi hanno creato il mito del tè

Ma non si deve a loro la diffusione della bionda bevanda, i primi europei a sorbirla furono i portoghesi

Le croccanti foglioline secche erano note in tutta l’Asia da millenni, ritenute da sempre una prelibatezza e una sorta di elisir di lunga vita. Solo verso il 1500 i commercianti portoghesi hanno iniziato ad importarlo ma è rimasto confinato nelle stanze di pochi “illuminati” lusitani. Non ha avuto modo di diffondersi, per la mancanza un buon marketing. Ad importarlo e distribuirlo in tutta Europa ci hanno pensato gli olandesi. Da abili commercianti hanno fiutato l’affare e ne hanno fatto un must. Gli inglesi hanno creato il mito del tè

Benessere, Viaggi

Pneumatici e pastiglie dei freni sono i super inquinanti

Ci preoccupiamo dell’inquinamento da motori, ma sono altre le parti dei nostri veicoli a creare guai

Una conferma arriva da uno studio britannico, i residui delle pastiglie dei freni e il consumo degli pneumatici è infinitamente più danno so dei gas di scarico. I tecnici arrivano a dire che è mille volte più dannoso. Abbiamo puntato l’attenzione sul rinnovamento del parco veicoli passando dai motori a scoppio a quelli elettrici. Ottima scelta ma ora preoccupiamoci anche del resto del veicolo. Pneumatici e pastiglie dei freni sono i super inquinanti

Benessere

C’è un’etica anche nel tradimento?

Cosa accade dopo esservi presi lo sfizio di tradire il vostro lui o lei?

C’è un modo etico di tradire il proprio partner? C’è ma non credo che vi piacerà. Dovrete decidere tra due opzioni e dovrete avere coraggio, molto più di quello che avete usato per scivolare tra quelle lenzuola. Glielo confesserete? Non potete, non fatevelo nemmeno passare per l’anticamera del cervello. Se ancora vi ama non potete gettare sulle sue spalle il peso di una vostra solenne cavolata. C’è un’etica anche nel tradimento?

Benessere, Eventi

20 maggio Giornata mondiale delle api

Proteggiamole, amiamole, sono loro a custodire il nostro futuro, senza di loro la nostra tavola si svuota

Non è cominciato bene questo 2020 per le nostre amiche api. C’è stato un vero e proprio attentato ad un alveare in Friuli, 2 milioni di api dati alle fiamme. Senza un reale motivo se non la stupidità. L’importanza delle api viene ribadita ogni giorno ma c’è ancora chi non si rende conto del loro indispensabile lavoro. In occasione della giornata mondiale a loro dedicata si moltiplicano le manifestazioni sui social, ma anche quelle reali. 20 maggio Giornata mondiale delle api

Benessere

Tutti al sole per ottenere Vitamina D e battere il Covid

Sembrava l’ennesima notizia da divulgare sui gruppi facebook o sul web con titoli roboanti, ma senza fondamento, ed invece è reale

La vitamina D aiuta a battere il coronavirus, o almeno ne riduce l’impatto. Lo studio svolto da docenti dell’Università di Torino ha confermato che i pazienti colpiti da coronavirus erano spesso affetti da carenza della Vitamina D. È possibile integrarla con i supplementi ma esistono anche sistemi abbastanza semplici per reintegrarla. Tutti al sole per ottenere Vitamina D e battere il Covid

Benessere

I pitoni stanno svuotando le Everglades

Liberati da incauti possessori i pitoni birmani stanno cacciando tutti gli animali del Sud della Florida. Stanno cambiando l’ecosistema.

Le Everglades sono una zona umida, unica nel suo genere. Una sorta di palude in movimento, come un fiume lentissimo che scorre al mare. Sono una zona protetta che gli studiosi cercano di mantenere intatta ma che presenta un’emergenza inattesa. La cosa che colpisce maggiormente chi l’ha già visitate nel passato è l’assoluto silenzio che vi regna. Sono infatti scomparsi quasi tutti gli animali a sangue caldo. I pitoni stanno svuotando le Everglades

Benessere

La natura si riprende i suoi spazi col Covid-19

La scarsa presenza umana legata al lockdown ha mutato le abitudini degli animali che non si sentono più in pericolo e ritornano a mostrarsi

Cervi, daini, cinghiali, volpi facevano timidissime apparizioni anche nei centri urbani fino a pochi giorni fa. Ora hanno cambiato atteggiamento e dopo solo due mesi senza umani in giro, hanno allargato i loro areali. Trovare cervi o daini a spasso per i parchi o a banchettare con l’erba rasata dei campi di calcio è ormai comune. Le presenze dei cinghiali erano già massicce ed anche quelle delle volpi non erano così rare, ma ora sono diventate comunissime. Forse qualcuno vorrebbe avere una volpe come animale domestico per avere ancor più possibilità di uscire per farla passeggiare. La natura si riprende i suoi spazi col Covid-19

Benessere, Enogastronomia

Un vigneto curato dalle anatre in Sudafrica

Eliminare gli insetti, le lumache e le erbacce non è mai stato così facile. Basta lasciare libere tante anatre affamate

Le anatre sono state alla ribalta recentemente perché su di loro si basava la speranza di eliminare le cavallette che hanno invaso il Pakistan. Tutto nato da un’esperienza sviluppata in Cina, però in un ambiente umido, dove le anatre erano a loro agio. In Pakistan quell’ambiente era improponibile, perciò l’esperimento è abortito ancor prima di cominciare. Ma le anatre sono utili anche in altri ambiti. Un vigneto curato dalle anatre in Sudafrica

Benessere, Eventi

Prendiamo esempio dai fiori per ripartire

Lo scoramento che ha preso molti e le preoccupazioni per il futuro devono stimolarci a prendere decisioni importanti per ripartire. Prendiamo esempio dalla natura

Molte piante fiorite dimostrano una resistenza e una resilienza importante. Sanno trovare soluzioni impreviste ai problemi che osteggiano il normale percorso della loro vita. I fiori hanno una necessità primaria, trovare il giusto impollinatore che gli consenta di progredire nel corso della loro esistenza. Eppure molti fiori subiscono danneggiamenti per il vento o il passaggio di animali o uomini. Vengono piegati o sbattuti a terra e questo potrebbe segnare il loro percorso. Prendiamo esempio dai fiori per ripartire

Benessere, Eventi

Immuni, da chi, da cosa, per quanto tempo

La App di contact tracking voluta dal governo che resta una grande incognita e desta più timori che interesse

Una App che ci insegue ovunque è questo lo scenario che agita i sonni di molti italiani, uno strumento di controllo per una popolazione che non sopporta i controlli. Provate ad immaginare quali mal di pancia possano venire ad ogni cittadino italiano che si sente spiato, monitorato, “incastrato” in ogni attività. A contribuire al senso di oppressione contribuiscono le super idiote cacce all’uomo con droni od elicotteri riprese e ritrasmesse da altrettanto idioti programma televisivi di rimbambimento di massa. Immuni, da chi, da cosa, per quanto tempo