Benessere, Enogastronomia, Marketing

Tutta la bellezza delle imperfezioni

L’impegno contro lo spreco alimentare passa da una gestione accorta degli acquisti

Si può acquistare bene, in modo solidale ed aiutare le aziende produttrici con una semplice differenziazione dei nostri acquisti. Lo spreco di molte risorse passa dalla cattiva abitudine di comprare solo frutta e verdura perfette. Ma esiste un’alta percentuale di queste materie prime che non risponde ai canoni di perfezione della grande distribuzione. Ci sono mele, pere, patate, arance e mille altri prodotti che nascono imperfetti. Ognuno di loro ha lo stesso apporto vitaminico e proteico ma è un poco “diverso”. Tutta la bellezza delle imperfezioni

Benessere, Eventi

Nuovi sensori funzionano col sudore

I progressi dei dispositivi medici percorrono nuove strade ancora sconosciute

La difficoltà che incontrano molte cure mediche è quella di controllare ed intervenire in tempi utili senza essere ingombranti. Soprattutto le persone che soffrono di alzheimer, demenza o hanno difficoltà di comunicazione non si accorgono delle variazioni chimiche dei loro corpi. Ad esempio i diabetici si accorgono dei picchi glicemici quando cominciano a stare male. I nuovi sensori sono pensati per essere indossabili e non invasivi. Nuovi sensori funzionano col sudore

Abitare, Benessere, Eventi

La plastica cambia la temperatura delle spiagge

Sono molto più calde di giorno e più fredde di notte, il nuovo microclima altera le condizioni di vita di chi le frequenta.

Spiagge bellissime ma invase da detriti plastici, è il destino di alcune isole dell’Oceano Indiano che potrebbero essere paradisi turistici. Sono le Isole Cocos, sono a migliaia di km dalle aree continentali, eppure la plastica domina le loro spiagge. Alcuni studiosi le han prese ad esempio per effettuare misurazioni delle temperature delle sabbie. Risultati sorprendenti, ma non troppo, l’inquinamento da plastica interferisce sulle temperature delle spiagge. La plastica cambia la temperatura delle spiagge

Abitare, Benessere, Marketing

Gioia o rabbia in Internet

Cosa condiziona di più le nostre emozioni in rete sui social media

Lo sanno bene i social media manager che le emozioni che si riescono a suscitare, determinano il successo dei loro post. Agiscono per fare leva sulle nostre sensibilità per ottenere click e retweet. Sono molte le situazioni che ci attraggono e suscitano emozioni, spesso sono accompagnate dalle “giusteemoticon per acchiappare like. Felicità, gioia, disgusto, rabbia, delusione sono i più utilizzati. Ma non sono tutti allo stesso livello. Un’emoticon riesce a distinguersi e fare differenza. Gioia o rabbia in Internet

Abitare, Benessere

Grande calo dell’aspettativa di vita

Nei paesi occidentali il Covid-19 ha causato il più grande calo dell’aspettativa di vita dalla seconda guerra mondiale

La pandemia potrebbe avere un impatto ancora maggiore sulla durata della vita nei paesi meno sviluppati che non sono stati inclusi nella ricerca. Il Covid-19 ha causato la più grande diminuzione dell’aspettativa di vita dalla seconda guerra mondiale in alcuni paesi dell’Europa occidentale, Ha spazzato via un decennio di costanti progressi.  il calo maggiore è stato rilevato tra gli uomini americani, la cui aspettativa di vita è scesa di 2,2 anni rispetto alle stime del 2019. Grande calo dell’aspettativa di vita

Benessere, Enogastronomia, Marketing

Birra o Vino da consumare con gli amici?

La birra è la bevanda ideale da bere con gli amici e batte il vino.

Nelle serate in compagnia da passare con gli amici ora che diventa più semplice uscire per locali, il primato va alla birra. La bionda spumosa batte il vino come accompagnamento di aperitivi, apericena, snack, a cena o per la serata e il dopo serata. I locali dove si va per aggregazione, per conoscere altre persone o per passare qualche ora in relax hanno decretato questo successo. La birra è sempre più spesso associata alla sensazione di piacevolezza ed allo stare bene in compagnia. Birra o Vino da consumare con gli amici?

Benessere, Enogastronomia, Eventi

Sta per scadere allora congelalo

Un’idea semplice, che pare ovvia, ma che nasce con scopi sociali per dare sostenibilità ed evitare gli sprechi

Eccedenze Sotto Zero, è il nome del progetto che intende raccogliere gli alimenti che sono alla fine della loro shelf-life (vita a scaffale). Vengono ritirati prima che i termini di scadenza siano raggiunti e congelati, per renderli di nuovo disponibili per persone in difficoltà. L’attività del gruppo Unicomm (affiliato a Selex) è iniziata due settimane fa, in due punti vendita pilota. Ha già dato un ottimo risultato di oltre un quintale di prodotti salvati dallo spreco. Sta per scadere allora congelalo

Benessere, Enogastronomia, Marketing

Leonardo DiCaprio sponsor della carne sostenibile

courtesy Common Wikipedia

Il celebre attore investe in Mosa Meat e Aleph Far, due aziende che producono carne di manzo coltivata

Aumenta ancora l’interesse per la carne-non-carne dopo che si è diffusa la notizia che anche Leonardo Di Caprio investe nel settore.  L’attenzione di DiCaprio per l’ambientalismo è nota e diviene significativa per gli sviluppatori di carne sostenibile e per tutti i consumatori. Le due aziende sono impegnate già da alcuni anni nel produrre una carne che provenga direttamente dalle colture di cellule animali. Leonardo DiCaprio sponsor della carne sostenibile

Abitare, Benessere

Molti uccelli trovano rifugio in città

Un effetto inatteso quello del Covid-19. Le attività umane ridotte hanno creato oasi di salvezza per molti volatili.

Se vivete in vicinanza di viali alberati o giardini urbani vi sarete sicuramente accorti di una insolita attività sui rami degli alberi. Molto più “rumore” di canti degli uccelli e molti più voli in aree da cui erano stati cacciati. Gli uccelli si sono avvicinati alle città perché il silenzio causato dalla pandemia li ha rassicurati. Le attività umane molto diminuite li hanno tranquillizzati, il minore traffico e anche il calo dei gas inquinanti li ha favoriti. Molti uccelli trovano rifugio in città

Benessere, Enogastronomia

La bufala se la conosci la proteggi

Il successo della mozzarella di bufala è innegabile e ci sono consumatori che si chiedono come vengono prodotte.

L’attenzione si sposta non sulla produzione non solo del latticino, ma sulla salute e gestione delle bufale stesse.  Un interesse verso il benessere animale che depone positivamente per consumatori sempre più accorti e attenti all’eticità di tutti i processi. Il Consorzio dei Produttori DOP ha svolto un’indagine sugli amanti del suo prodotto, per conoscere meglio le loro esigenze, ed offrire maggiore qualità. I risultati sono molto incoraggianti, ed hanno posto accenti sul prendere maggior cura delle produttrici di latte. La bufala se la conosci la proteggi.