Benessere, Enogastronomia

Spariranno le vacche?

Prevedono che in un decennio le mucche presenti caleranno di almeno il 50%

La carne bovina sembra destinata a diventare un alimento per pochi. Dopo essere stata alla base della cultura del fast food, dell’hamburger e della carne macinata, rischia di diventare di nicchia. La carne-non-carne potrebbe sostituirla in modo decisivo, man mano che la produzione diventerà sempre più massiccia ed i prezzi caleranno. Spariranno le vacche?

Abitare, Benessere

Alberi, piantarne miliardi per salvare il clima

Quanti alberi servirebbero per cambiare il clima terrestre riportandolo su standard decenti? Ma soprattutto, funzionerebbe?

Basterebbe piantare tantissimi alberi per fermare la tremenda deriva del riscaldamento climatico? Probabilmente si, ma non è sufficiente scavare buche qua e là e aspettare che le piantine crescano. Non può essere solo un’azione per ripulire la coscienza di chi immette CO2 in atmosfera. Per ottenere una buona efficacia, si deve smettere di aggiungere anidride carbonica a ritmi folli. Alberi piantarne miliardi per salvare il clima

Benessere, Enogastronomia

Macchine impollinatrici per sostituire le api

Credits: Edete

Gli agricoltori potranno usare robot per impollinare le piante

Le api sono sempre più in difficoltà, quelle selvatiche sono ormai nell’elenco dei quelle in estinzione. Le domestiche sono in fortissimo calo per l’utilizzo dei troppi pesticidi e diserbanti. Il glifosato uno dei prodotti più controversi e pericolosi, è presente in quasi tutte le api che sono state controllate. Le api domestiche vengono sballottate in luoghi diversi per aiutare l’impollinazione ma il loro contributo è destinato a scendere. Macchine impollinatrici per sostituire le api

Abitare, Benessere, Enogastronomia

Imballaggi riusabili con Loop piacciono sempre più.

Un interessante servizio di ritiro e riconsegna dei contenitori di prodotti di celebri brand si sta espandendo

Loop è nata solo un anno fa ed è già un fenomeno di tendenza. Ha coinvolto molti dei più celebri brand e li ha convinti ad usare confezioni refillabili e riusabili. Se volete è un servizio che utilizza una formula del passato, quando il latte veniva consegnato alla porta. Si pagava una cauzione per le bottiglie utilizzate ed ogni giorno si aveva il prodotto fresco a disposizione. Ora il servizio per consegnarvi le lattine e le bottiglie del caffè, del gelato o dell’ammorbidente lo effettuano i corrieri, ma la formula è la stessa. Imballaggi riusabili con Loop piacciono sempre più.

Benessere, Enogastronomia

La micro patata dei pellerossa verrà coltivata ancora

Scoperta in Utah la più antica patata consumata in America e forse al mondo.

Si chiama Solanum jamesii è una patata grande come una piccola novella, dalla buccia marrone con picchiettature crema. L’hanno scoperta i ricercatori in una pentola di coccio trovata in Utah. I residui sono datati ad 11.000 anni fa, questo sconvolge un po’ la storia della patata che si pensava fosse originaria del Perù. I ritrovamenti dei tuberi nelle Ande sono datati a 7 e 8.000 anni fa tra Perù e Bolivia. Però la patata è difficile da repertare da parte degli archeologi. S’immagina che la coltivazione della Toberosum risalga a 10.000 anni fa. Un millennio successivo a quello della Jamesii. La micro patata dei pellerosse verrà coltivata ancora

Abitare, Benessere

Un sistema italiano di resi che gli altri usano meglio

Il vuoto a rendere è una tradizione ben nota da noi ma nei paesi nordici fanno di meglio

In Norvegia, Lituania e Germania utilizzano dei servizi di resa che sono efficacissimi. Soprattutto il sistema norvegese ha raggiunto una percentuale di riciclo pari al 97% di tute le bottiglie di plastica utilizzate. Un primato difficile da battere. Ogni volta che acquistate bevande in bottiglie di plastica dovete pagare un supplemento tra i 10 e 30 centesimi. Però se riportate il vuoto nei supermercati o nelle varie stazioni automatiche per il riciclo vi vengono restituiti. Con un coupon da utilizzare nei negozi o direttamente in danaro. Anche i negozi che partecipano al sistema ricevono un piccolo indennizzo. Un sistema italiano di resi che gli altri usano meglio

Benessere, Eventi

Salviamo la Terra, auto-eliminiamoci

La Terra ha molte più probabilità di sopravvivere se gli umani condannati a diventare ebeti scomparissero

Siamo, noi human il vero guaio che riesce a scombinare tutto. In pochi millenni siamo riusciti a distruggere il lento processo di milioni di anni, portandola la Terra al collasso. Lo facciamo perché siamo stupidi? Probabilmente si e la situazione peggiorerà. Immettiamo talmente tanta CO2 in atmosfera da rendere quasi impossibile il recupero. Se dobbiamo devastare il progresso di milioni di anni facciamolo le cose con stile. Auto-eliminiamoci e lasciamo che qualche altra specie prenda la guida del nostro pianeta. Salviamo la Terra auto-eliminiamoci

Benessere, Eventi

Una piccola sirena diventata un simbolo

In Thailandia hanno trovato una piccola sirena, una femmina di dugongo abbandonata, che è diventata il simbolo della conservazione

L’hanno chiamata Mariam (signora del mare), la piccola femmina di dugongo trovata vicino ad una spiaggia thailandese. I biologi marini hanno cercato la madre, senza esito. La piccola era destinata a morte, vista la giovanissima età e l’impossibilità di nutrirsi. Non c’erano a disposizione altri dugonghi che potessero nutrirla e Mariam non voleva muoversi dal luogo dove l’avevano trovata. Anzi cercava la compagnia degli umani. Una piccola sirena diventata un simbolo

Benessere, Eventi

Le cicale e il fungo a tutto sesso.

La vorticosa vita sessuale delle cicale dominata da un fungo che le fa uscire pazze.

Le cicale rimangono sottoterra per un periodo lunghissimo prima di raggiungere la maturità sessuale. Quando si risvegliano e sono pronte escono dal terreno e si danno da fare per cercare un compagno o una compagna con la quale deporre e fecondare le uova. Dopo un periodo così prolungato di astinenza, anche 17 anni sottoterra, è comprensibile una certa frenesia. Però si sono segnalati fenomeni aberranti. Alcune cicale continuano ad accoppiarsi continuamente anche dopo che i loro apparati sessuali sono caduti per l’abuso. Un fenomeno inusuale tra gli insetti. Le cicale e il fungo a tutto sesso

Benessere

Coronavirus: Tutti puntano il dito contro il Pangolino

La ricerca di un colpevole è scattata appena s’è diffusa la notizia del nuovo virus

Prima sono stati indicati i pipistrelli, poi i serpenti, ora il pangolino. In realtà nessuno ha le prove di questo passaggio. Non esiste un caso zero che dimostri che sia il piccolo mammifero il colpevole. I virus associati al pangolino sembrano essere collegati al nuovo coronavirus che infetta le persone. Ma questo ancora non ci dice come ha avuto origine il 2019-nCoV. Questo è il nome che hanno dato al virus che ha causato l’epidemia. Coronavirus: Tutti puntano il dito contro il Pangolino