Eventi

Robot umanoide russo inviato nello spazio

Primo robot dalle sembianze umane nello spazio in grado di interagire con l’equipaggio umano e svolgere funzioni di alta precisione. Lanciato nello spazio con la navetta ha avuto grossi problemi con l’aggancio alla ISS e solo al secondo colpo la stazione orbitante ha avuto successo.

Fyodor è il primo robot umanoide inviato nello spazio dai russi. Le sue prerogative sono quelle di saper interagire con l’equipaggio, di comprendere il loro linguaggio ed essere utile per lavori di precisione. E’ stato lanciato tramite una navetta spaziale Soyuz M-14 senza equipaggio, ed avrebbe dovuto agganciarsi sabato scorso. Un imprevisto ha impedito la corretta procedura di aggancio perciò la navetta è rimasta a ruotare accanto alla stazione orbitante per altri due giorni. Il tentativo è stato ripetuto lunedì e stavolta tutto ha avuto esito positivo. Robot umanoide russo inviato nello spazio.

Eventi

Trump vuole essere lo sceriffo dello spazio

L’arroganza del presidente USA si manifesta in un folle documento firmato oggi in cui istituisce lo UsSpaceCommand. Un corpo di sceriffi dello spazio che garantiscano la superiorità degli Stati Uniti in tutte le attività spaziali. Sempre il prologo di una nuova guerra fredda a 3 Usa-Urss-Cina.

Se non fosse firmato ufficialmente da Trump verrebbe quasi da ridere davanti ad una simile arroganza. Gli space ranger dovrebbero controllare tutte le orbite basse o alte ma anche la Luna Marte o altri pianeti. Non tiene conto però dei trattati che sono stati siglati negli anni ’60 sull’uso di armi spaziali. Proibite ad ogni livello. Sarebbe il sesto corpo armato americano dopo Esercito, Marina, Aeronautica, Marine e Guardia Costiera. Un aumento folle di spese militari per un corpo che dovrebbe partire da zero, a cominciare da una nuova sede. Trump vuole essere lo sceriffo dello spazio

Benessere

A Cles più attenzione ai nostri amici a 4 zampe

La sensibilità verso i nostri compagni animali è un segno etico

In estate tutti abbiamo bisogno di idratarci di più, quando la sete si fa pungente basta entrare in un bar e ordinare qualcosa di fresco. Non è sempre possibile farlo quando siamo accompagnati dai nostri amici a 4 zampe. Spesso loro devono restare fuori e non sono ben accetti nemmeno nelle distese estive. Ma ci sono eccezioni, ci sono gestori di bar che prendono a cuore anche la salute dei nostri cani. A Cles più attenzione ai nostri amici a 4 zampe

Eventi, Viaggi

La Maga levatrice bambinaia di Pompei

Un ritrovamento dagli scavi di Pompei ci fa conoscere i piccoli segreti di una maga che teneva in un cofanetto i suoi attrezzi del mestiere. Ninnoli preziosi per poter divinare appartenuti forse ad una schiava levatrice.

Durante gli scavi di una zona di Pompei ancora poco esplorata è emerso dalle ceneri un cofanetto di legno. Oramai completamente consumato dal tempo che però a sorpresa ancora conservava il suo contenuto. Semplici eppure straordinari oggetti che costituivano gli attrezzi del mestiere di una maga o una strega. Probabilmente quei piccoli semplici gioielli, monili e gingilli erano utilizzati per riti propiziatori, per tracciare legami d’amore. O forse erano usati per indovinare il sesso dei nascituri e determinare le date del parto. La Maga levatrice bambinaia di Pompei

Eventi

L’intelligenza Artificiale impara giocando

Nei laboratori DeepMind di Google insegnano ai robot a cooperare e lavorare in team, la competizione li allena a sviluppare le capacità e tenere in conto le altrui intelligenze.

Sono decenni che Ie intelligenze artificiali battono l’uomo nei giochi mnemonici o agli scacchi. Nei giochi uno contro uno hanno sviluppato grandi capacità, però insegnargli a cooperare con altri computer o umani è assai più complicato. Per riuscire a sviluppare queste abilità li hanno messi in squadra con altri computer o altri umani per giocare a Quake III Arena. Finché il computer deve affrontare un solo avversario ha gioco facile, perché deve solo anticipare le mosse di un’altra intelligenza, ma quando entrano in gioco molte variabili resta spiazzato. L’intelligenza Artificiale impara giocando

Benessere

Le zanzare hanno cambiato la storia umana

Le odiatissime zanzare hanno influenzato la storia degli uomini in modo che potrebbero sorprenderci. Hanno avuto con le malattie che hanno contribuito a diffondere un ruolo in molti eventi storici.

Quali sono gli esseri viventi più pericolosi per l’uomo? Quali hanno causato più vittime? Squali, ragni velenosi, serpenti, ippopotami? Immaginiamo le vostre risposte ma siete tutti fuori bersaglio. Sono le zanzare. Hanno calcolato che nel corso della storia umana sono circa 52 miliardi le persone morte a causa del piccolo tedioso e pungente insetto. Se tenete conto che la popolazione mondiale da Lucy in poi si attesta sul centinaio di miliardi di persone, significa che la zanzara ne ha fatti fuori la metà!! Le zanzare hanno cambiato la storia umana

Eventi

Due operazioni per salvare i rinoceronti

Condotte due differenti operazioni per salvare i rinoceronti africani. La domanda dei loro trofei è sempre più massiccia e difenderli è davvero difficile.

Partiamo dalla più semplice. Un branco di 16 rinoceronti neri è stato trasferito con successo nel territorio di Eswatini. Un’area dove il rinoceronte nero è in grande difficoltà e rischia l’estinzione. La caccia ai suoi trofei rende molto difficile proteggerli in modo adeguato. Il prezzo, sul mercato nero dei corni di rinoceronte, ritenuti fondamentali per alcune terapie tradizionali cinesi, ha raggiunto quotazioni enormi. I cacciatori di frodo sono diventati molto più accorti anche in termini tecnologici. Una caccia spietata che lascia pochi margini di sopravvivenza. Due operazioni per salvare i rinoceronti

Eventi

Pulcino di Germano Reale adottato da una coppia di svassi

Allevato come un piccolo svasso il pulcino di germano ha imparato tecniche di nuoto e pesca che non sono della sua specie e s’è fatto trasportare sulla schiena dai neo mamma e papà

In un’area nel nord del Wisconsin (USA) ricca di laghi, vengono a nidificare molte coppie di svassi. Postazione perfetta per i biologi e birdwatchers per monitorare la specie. Arrivano a tarda primavera, si accoppiano nidificano e depongono le uova. Sin qui tutto regolare anche se quest’anno le condizioni climatiche sono mutate. Il ghiaccio non si è sciolto presto e molte coppie non hanno avuto pulcini o non sono sopravvissuti. Di solito gli svassi ospitano i loro piccoli sul dorso mentre nuotano sui laghi e li istruiscono ai fatti della vita, ma stavolta il passaggio se l’è preso un piccolo germano. Pulcino di Germano Reale adottato da una coppia di svassi.

Enogastronomia

Affitto gratis se bevi birra

Sei disposto a bere birra light? Allora potresti essere uno dei 13 fortunati a cui la Miller-Coors  è disposta a pagare un intero anno d’affitto.

un’operazione marketing interessante, al di là del fatto che la birra vi piaccia o meno, sicuramente fa leva su una esigenza molto sentita dai giovani. Tutto è nato con un annuncio postato sui blog aziendale. La Miller-Coors cerca dei giovani che abbiano raggiunto l’età in cui è legale bere (21 anni negli Stati Uniti). Il direttore marketing dell’azienda vuole promuovere in questo modo il brand Keystone Light. Affitto gratis se bevi birra.

Eventi

Amazzonia in fiamme

Non bastava la Siberia, anche l’Amazzonia brucia e il polmone verde che produce l’ossigeno necessario al pianeta si riduce in modo considerevole.

Le politiche di Bolsonaro che hanno permesso di aumentare la superficie disboscabile erano già una notizia orribile. Per ottenere mani libere ha accorpato i due ministeri dell’Ambiente e dell’Agricoltura. Eppure questo 2019 è un vero anno maledetto per gli incendi. Sia ben chiaro in Amazzonia ogni anno si sviluppano molti incendi, solitamente nella stagione secca che va da giugno a novembre. La stragrande maggioranza sono di origine dolosa. Per nascondere il disboscamento. Per strappare terra coltivabile per le haciendas. Per scacciare gli indios dalle loro riserve e potersi impossessare di quelle aree. Amazzonia in fiamme