Eventi

Carla Fracci e l’ascensore sociale

Ha lasciato un vuoto immenso dietro di sé la ballerina che ha meglio incarnato italianità e modernità.

Un esempio sfolgorante di classe e dedizione al lavoro. Una ballerina che ha ricevuto standing ovation in ognuno dei teatri in cui si è esibita. In tutto il mondo ha portato la bellezza della danza sui palcoscenici con la sua orgogliosa italianità. La lunghissima fila di amici, conoscenti, appassionati e semplici cittadini che ha voluto accompagnarla, nel suo ultimo viaggio, è un segno della sua grande popolarità. La camera ardente è stata allestita alla Scala, un onore ed un tributo concesso a pochissimi. Carla Fracci e l’ascensore sociale

Eventi, Viaggi

Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori

I biologi e gli zoologi si sono interrogati per mesi per capire la causa della strage di uccelli migratori negli Usa

La causa purtroppo è dovuta ai cambiamenti climatici. I piccoli uccelli abituati alla routine migratoria nord-sud sono arrivati in Nuova Messico senza potersi nutrire. Sono morti di fame e fatica. Le autopsie hanno rivelato che erano svuotati di energie, i muscoli rattrappiti e soprattutto gli stomaci vuoti. Non hanno trovato cibo sul percorso e sono arrivati a metà viaggio senza la forza di continuare. Il loro sogno di svernare in Messico o in America Centrale s’è scontrato con una dura realtà. Scoperta la causa della morte di migliaia di migratori

Eventi, Viaggi

Perché i pirati portavano la benda nera sull’occhio

Che senso aveva portarla? Erano veramente tutti stati feriti nelle loro scorribande sui mari?

Se avete visto parecchi film sui pirati, penserete che quella benda sull’occhio servisse a coprire qualche ferita o un occhio perso in un duello. Oppure che avesse perso la vista a forza di insistere per controllare la mappa del tesoro. Ammettiamolo se c’è un pirata da qualche parte c’è un tesoro nascosto. In realtà non è proprio così. Non tutti erano stati così cialtroni da lasciarsi colpire o accecare. Perché i pirati portavano la benda nera sull’occhio

Benessere, Eventi

La scienza s’interroga sul perché ci baciamo

Ha un nome preciso la disciplina scientifica che studia i baci, si chiama filematologia, e il nome toglie molta poesia al gesto.

Gli scienziati ci mettono in guardia, se amate sbaciucchiarvi siete a rischio. È un’attività che comporta lo scambio di molti materiali, visibili ed invisibili, alcuni dei quali forse non vorreste ricevere. La sensazione che si ha da bambini, che sia una cosa disgustosa e viscida, forse non è così lontana dal vero. Ma intervengono, per fortuna, molti altri fattori, a farci cambiare idea, appena inizia l’adolescenza e gli ormoni cominciano a “correre”. La scienza s’interroga sul perché ci baciamo

Abitare, Eventi

Anche gli alberi scorreggiano

Sono le foreste che sono vicine al mare, l’innalzamento dell’acqua salata e salmastra le annega e uccide.

Le foreste che confinano con il mare sono a rischio di venire uccise dall’eccessiva percentuale di sale che arriva alle loro radici. Quando questo accade gli alberi danno vita ad una “foresta fantasma” che ha alcuni sgradevoli effetti collaterali. Prima di tutto gli alberi muoiono ma prima di diventare secchi, per un lungo periodo, rilasciano emissioni fetide. Vere e proprie scorregge vegetali, che contengono gas serra. Anidride carbonica, metano, protossido d’azoto sono i gas principali rilasciati in atmosfera. Anche gli alberi scorreggiano

Abitare, Enogastronomia

Tutti nell’orto a coltivare

Coldiretti afferma che è aumentato tantissimo il fai da te negli orti degli italiani durante la pandemia.

Una vera piccola rivoluzione verde nella vita degli italiani. Quasi il 50% degli italiani s’è cimentato ed è riuscito a cibarsi con prodotti coltivati in proprio. Il trionfo degli orti, dei balconi, dei terrazzi e delle colture in vaso. Quanto sia vera necessità di ritorno alla terra e quanto voglia di non uscire di casa non è dato sapere. La voglia di green aumenta, questo è indiscutibile, e non solo perché l’Europa ci punta moltissimo per il piano di ricovero e resilienza. È stato un periodo di frenetiche consultazioni di tutorial su internet e di telefonate ai genitori per riscoprire il contadino dentro di noi. Tutti nell’orto a coltivare

Abitare, Eventi, Viaggi

Un aereo a idrogeno che può volare per 800 chilometri.

È un assaggio del futuro, viaggi a emissioni zero che escludono i combustibili fossili.

Qualche mese fa, un piccolo aereo a sei posti, ha svolto il suo compito di volare sui cieli californiani. Nulla di speciale, a prima vista, ma qualcosa era decisamente diverso. L’aereo aveva un’alimentazione completamente inusuale. Invece dei propulsori jet che funzionano a combustibili fossili, a spingerlo era una tecnologia completamente differente. L’alimentazione era fornita dall’idrogeno. Non era solo un aereo usato solo per i test, era un vero aereo. Il più grande, alimentato in quel modo, che avesse mai volato trasportando passeggeri. Un aereo a idrogeno che può volare per 800 chilometri.

Abitare, Eventi

Se si sposta il campo magnetico

Gli scienziati cominciano a dare ragione a Douglas Adams e alla sua “Guida galattica per autostoppisti”

Sembra proprio che la risposta a tutte le grandi questioni sulla vita e sull’universo sia 42. Douglas Adams il celebre scrittore ed umorista britannico, lo aveva predetto molti anni fa, che la risposta era “42”. In effetti 42.000 fa molte cose sono cambiate sulla Terra ed in modo catastrofico. Il polo magnetico che localizziamo accanto al Polo Nord, in quel periodo si spostò. Gli effetti devono essere sembrati degni della fine del mondo ed ha sicuramente sconvolto la vita dei presenti. Se si sposta il campo magnetico

Abitare, Benessere

Confrontare piante attuali e antiche per scoprire i cambiamenti

Il riscaldamento globale colpisce anche le piante. Anche se la primavera è in grande ritardo non illudiamoci, il caldo arriverà

Il cambiamento climatico sta influenzando non solo gli umani. Anche le piante mostrano sofferenze in modi diversi. In che luogo possono vivere, quando fiorire, e che tipo di forma possono dare alle loro foglie. Le gelate tardive di aprile hanno reso un pessimo servizio a molte colture. Negli Usa studiando le piante viventi e quelle precedenti si possono vedere come le piante si sono adattate alle fluttuazioni ambientali nel corso dell’ultimo secolo. Per avere un supporto tecnico utilizzano i 5 milioni di esemplari di piante conservate nell’Erbario Nazionale degli Stati Uniti. Raccolte in aree e tempi diversi, fotografano i diversi stadi delle evoluzioni delle specie vegetali. Confrontare piante attuali e antiche per scoprire i cambiamenti

Benessere, Enogastronomia

Alcol dannoso anche se in piccola quantità?

Ogni giorno arrivano nuove sconcertanti ricerche che ci tirano per la giacca con conclusioni contrapposte

Bere solo un bicchiere o due non dovrebbe danneggiare la nostra salute personale, ci diciamo prima di brindare. Eppure ci sono dati che contrastano questo pensiero. I drink ricreativi sono qualificati come pericolosi per la salute del nostro cervello. Le ricerche svariano su mille diverse sfaccettature a seconda di chi li promuove, assolvono o condannano il consumo di alcool. Per alcuni bere moderatamente fa bene al cuore, ma può danneggiare il fegato. Per alcuni è essenziale per una buona vita sociale, mentre per altri sicuramente la rovina, e porta ad isolamento. Alcol dannoso anche se in piccola quantità?