Benessere, Enogastronomia

Hara Hachi Bu Il segreto giapponese

Sono il popolo più longevo assieme agli italiani, in alcune aree vivono oltre 100 anni in perfetta salute, tutto merito della loro dieta.

Hara Hachi Bu“, mangia fino a quando non sarai pieno all’80%, è questo il segreto della longevità dei cittadini del Sol Levante. Li stanno studiando per scoprire se è questa la chiave per una vita lunga e sana. Ad Okinawa in Giappone vivono le persone che hanno l’aspettativa di vita più lunga del mondo. Raggiungere il secolo di vita non è l’eccezione, ma la norma. Hara Hachi Bu Il segreto giapponese

Benessere

Aziende moda che si ripuliscono in chiave green

E’ tutto green quello che ci raccontano? Il tuo marchio di moda preferito sta facendo greenwashing o è veramente interessato alla salute del pianeta?

Come si fa a distinguere tra marchi che si autoproclamano sostenibili e quelli che si impegnano effettivamente nella sostenibilità? Sono 20 anni che l’allarme riguardo ai cambiamenti climatici è stato lanciato, ma solo ora con molto ritardo, l’opinione pubblica se ne sta rendendo conto. La preoccupazione dei cittadini cresce e tutto ciò che riguarda il riscaldamento globale ottiene attenzione. Se ne sono accorte anche le aziende che ora cercano di rifarsi una verginità. Aziende moda che si ripuliscono in chiave green.

Benessere

Questo profumo forse apparteneva a Nefertiti

Ricostruiti grazie alle tracce consevate in alcuni vasetti e bottiglie le composizioni di alcuni profumi cari agli egizi

L’antico Egitto continua ad affascinare ed interessare, dopo aver riscoperto i lieviti in grado di far preparare birra e pane, ora è il turno dei profumi. I residui rimasti in alcune ampolle e vasetti hanno dato la possibilità di stabilire gli ingredienti base che li componevano. Qualcuno ha parlato di profumo di Cleopatra, ma questo non è possibile. La regina celebre per i suoi sfortunati amori e le sua strategie politiche, aveva una propria personale fabbrica di profumi. Questo profumo forse apparteneva a Nefertiti

Benessere

Lenti a contatto bioniche per migliorare la vista

La vista è forse il più importante dei nostri sensi nella vita quotidiana ed è lì che si concentrano molti dei nuovi progetti biomedicali

Sono in avanzato stato di studio ed elaborazione lenti a contatto che consentono di zoomare avanti ed indietro solo sbattendo le palpebre. Non buttate via gli occhiali, c’è ancora tempo prima che vengano messe in commercio, ma resta altissimo l’interesse per chiunque abbia problemi di vista. Sono lenti fabbricate con materiali soffici, Due strati di film polimerici trattengono una soluzione salina, a seconda degli impusti inviati tramite le sbattere delle palpebre la soluzione si contrae od espande. Questa azione permette di avvicinare o allaontanare gli oggetti dal nostro campo visivo.Lenti a contatto bioniche per migliorare la vista.

Benessere, Enogastronomia

Cereali integrali pro o contro

Una guerra tutta nata sui social contrappone sostenitori e detrattori dei cereali integrali.

Difficile dipanare la matassa di notizie e commenti che si assommano e ingarbugliano in rete, sui pro e contro dell’alimentazione. Piccole orde di belligeranti, si mettono al di qua o di là di un immaginario fossato, per dirsele o darsele di buona ragione. Da una parte i nutrizionisti da un’altra gli integralisti del non integrale. Non se ne esce vincenti o perdenti perché non esiste una verità assoluta. Cereali integrali pro o contro

Eventi

Apocalisse in Siberia incendi che nessuno spegne

Continuano gli incendi nel nord della Russia, un’area poco abitata e che i russi ritengono non abbastanza rilevante da doversi impegnare a spegnerli

Una catastrofe ecologica che si consuma nell’indifferenza. La Siberia sta bruciando ma pare che non interessi a nessuno. Sono già 5 milioni di ettari quelli in fiamme, praticamente una superficie delle dimensioni della Danimarca o della Grecia. Non ci sono molti residenti nell’area anche se la zona è una immensa riserva naturale e stanno morendo milioni di animali. Apocalisse in Siberia incendi che nessuno spegne.

Benessere

Fermiamo la crudeltà contro gli animali del circo

Si possono sostituire gli animali ammaestrati vivi con ologrammi di sorprendente qualità.

Sono moltissimi coloro che non frequentano più i circhi per evitare di assistere a spettacoli con la presenza di animali vivi. La crudeltà con cui sono ammaestrati e il livello molto basso della loro qualità di vita offende una buona parte degli spettatori più sensibili. Un circo tedesco celebre proprio per i suoi numeri con animali ha saputo coniugare il desiderio di assistere agli spettacoli senza dover far soffrire nessun animale. Fermiamo la crudeltà contro gli animali del circo

Benessere

A Utrecht hanno creato i mini-parchi per le api

Per dare una chance ad api e farfalle nella citta della cultura olandese, Utrecht, hanno creato delle isole verdi sopraelevate

Gli insetti sono importantissimi, soprattutto le api, che si stanno riducendo di numero per colpa di eccessivi pesticidi. Per dare a loro una maggiore opportunità le pensiline di fermata ed attesa degli autobus, sono diventate piccoli giardini. Sono dei mini-parchi che hanno molteplici scopi. Oltre ad allietare le api, raffrescano l’aria e raccolgono l’acqua piovana. A Utrecht hanno creato i mini-parchi per le api.

Eventi

Svolta etica trans o tentativo di riparare

Un celebre marchio di intima prova a recuperare punti dopo le clamorose dichiarazioni dell’anno scorso

Porterà una modella trans in passerella la casa americana dell’intimo Victoria’s Secret. E’ la bellissima e celebre Valentina Sampaio modella brasiliana di 22 anni che ha già conquistato le copertine di Vogue. Fin qui niente di particolarmente senzsazionale. Ma se a farlo è un’azienda che lo scorso anno ha fatto dichiarazioni razziste diventa importante. Svolta etica trans o tentativo di riparare

Benessere, Enogastronomia

I grani antichi contro il senza glutine

Le coltivazioni del secolo scorso non producevano i problemi attuali, bisogna seminarli di nuovo

Il frumento è alla base dell’alimentazione umana. Sono almeno 10.000 anni che lo coltiviamo e selezioniamo pr arrivare ad una produzione stabile e vantaggiosa. Ora però siamo arrivati ad eccessi che ci fanno capire che qualcosa non va. I grani antichi contro il senza glutine