Benessere, Eventi

Il cambiamento climatico scatenerà nuove guerre?

Se le attuali previsioni verranno confermate, il cambiamento climatico potrebbe generare conflitti di grande portata, anche all’interno delle aree regionali.

Il report attuale prevede che entro il 2050 la temperatura del pianeta muterà, togliendo diversi giorni di gelo l’anno. Per intenderci sono mediamente 2 giorni in più, in cui le temperature non scenderanno sotto zero. Nelle aree montane la differenza non sarà tanto sensibile anche se probabilmente si ridurranno le nevicate. Già la battaglia per accaparrarsi i turisti che vogliono sciare, fare snowboard o slittino, sarà una vera guerra tra stazioni sciistiche. L’economia locale potrebbe essere influenzata in modo formidabile, dalla disponibilità o meno di manti bianchi. Il cambiamento climatico scatenerà nuove guerre?

Eventi, Viaggi

Un pesce serpente molto pericoloso

Riesce a respirare e muoversi sulla terraferma come le anguille, è assai invadente e fa paura

L’hanno trovato in Georgia ed hanno lanciato l’allarme. Se lo incontrate o lo pescate, uccidetelo immediatamente. Sono voraci e si nutrono di pesci, crostacei piccoli mammiferi e uccelli. Sono lunghi con un corpo viscido e scivoloso che gli permette di muoversi anche nel terreno o nell’erba. La loro presenza mette in pericolo qualsiasi ecosistema con cui entrano in contatto. Un pesce serpente molto pericoloso

Abitare, Eventi

Un drone per salvare le persone dagli incendi

Un progetto cinese per sostituire il vecchio telone di salvataggo dei pompieri e portare in salvo le persone

È un progetto di un gruppo di studenti cinesi, preoccupati dagli incendi che possono svilupparsi negli edifici più alti. Chi resta bloccato nei piani superiori e non può avere accesso ad altre soluzioni, può contare su un valido sostituto al telone dei pompieri. Il drone ha la capacità di scindersi in quattro. Un drone per salvare le persone dagli incendi

Benessere, Eventi

Energia solare concentrata, sarà questo il futuro?

Un nuovo progetto riesce ad ottenere energia solare ad altissimo potenziale. Il tipo di energia che permette di utilizzarla in molte operazioni industriali. L’occasione per risparmiare il consumo di idrocarburi.

Si chiama Heliogen la società che opera nel settore dell‘energia ottenuta dalla luce solare. Tra i suoi finanziatori c’è Bill Gates. La nuova tecnologia consente di ridurre i costi dell’energia ed essere competitiva con quella prodotta da combustibili fossili. L’altra ottima notizia riguarda l’anidride carbonica che non viene prodotta in questo procedimento. Energia solare concentrata, sarà questo il futuro?

Eventi, Viaggi

Mamma tricheco rovina una spedizione navale russa

La mamma stava difendendo il suo cucciolo ed ha mandato all’aria la spedizione scientifica.

Mai fare arrabbiare una mamma tricheco. Lo hanno imparato a loro spese i membri di una spedizione scientifica russa. Si erano diretti verso le coste delle inospitali isole dell’arcipelago di Francesco Giuseppe. L’acqua era ovviamente gelida e la temperatura non ha aiutato i marinai ad essere al massimo dell’agilità. Mamma tricheco rovina una spedizione navale russa

Enogastronomia

Bevi questa vodka se vuoi eliminare la CO2

Una nuova vodka prodotta da una start-up chiamata Air Co. è prodotta con la CO2 catturata in natura anziché coi lieviti. Ogni bottiglia realizzata corrisponde all’anidride carbonica che viene fissata da 8 alberi.

Stafford Sheehan, elettrochimica e cofondatrice della start-up dice: “La nostra tecnologia utilizza anidride carbonica e acqua, insieme all’elettricità per creare alcol. È ispirata alla fotosintesi clorofilliana. Le piante respirano CO2, aggiungono acqua e usano l’energia della luce solare per produrre zuccheri e altri idrocarburi, l’unico altro sottoprodotto del processo chimico è l’ossigeno”. Bevi questa vodka se vuoi eliminare la CO2

Benessere, Viaggi

Sarà Pejo la prima ski area plastic free al mondo.

Nessuno ancora aveva tentato un obiettivo tanto ambizioso. “Preservare la montagna per chi ci seguirà”

Un intero comprensorio sciistico liberato dalla plastica, dalla cannucce, alle stoviglie, alle bottigliette. Ogni oggetto di plastica nel comprensorio Pejo 3000 è bandito. Il buon esempio lo daranno le strutture sciistiche, le piste, i rifugi, i ristoranti, per poi estendere la stessa scelta al fondovalle. Una delle principali sorgenti dell’inquinamento viene così a mancare e permetterà di salvaguardare l’ambiente alpino per le prossime generazioni. Sarà Pejo la prima ski area plastic free al mondo.

Eventi, Viaggi

Niente biscotti freschi per gli astronauti nello spazio

Porteranno un forno senza gravità per fare i biscotti sulla ISS ma sono sperimentali e non potranno essere mangiati dagli astronauti.

La storie degli esperimenti alimentari sulla ISS è già piuttosto lunga ed ora si arricchisce di un altro aneddoto. Con l’ultimo carico sulla stazione orbitante hanno portato a bordo uno speciale forno in grado di cuocere anche in assenza di gravità. La curiosità degli scienziati e degli astronauti è sapere se funzionerà e che tipo di biscotto uscirà. Niente biscotti freschi per gli astronauti nello spazio.

Benessere, Enogastronomia

Agricoltura verticale, sempre più presente

Grandi risparmi di terreno e acqua per produrre ortaggi e vegetali. Migliori anche delle normali colture in serra.

È impetuosa la crescita delle coltivazioni agricole verticali. Stanno modificando molti dei paradigmi a cui siamo legati. A cominciare dalla quantità di terreno necessaria per produrre, ne basta una superficie molto inferiore per ottenere lo stesso risultato. Lo stesso accade anche per il consumo di acqua, nelle coltivazioni più recenti viene utilizzato solo il 5%, di quella necessaria nelle serra. Ancora minore rispetto a quella necessaria in pieno campo. Agricoltura verticale, sempre più presente

Enogastronomia, Eventi

A Chernobyl creata Atomik, una vodka non radioattiva

Continuano a sorprendere le notizie che arrivano dall’area contaminata dalla centrale nucleare ucraina

Dai grani coltivati nella zona contaminata dall’esplosione della centrale nucleare ucraina gli scienziati hanno creato vodka. La sorpresa è che non è affatto radioattiva ed è gustosa. Se vi aspettate che sia fluorescente o in qualche modo luminosa, sarete delusi, l’aspetto è assolutamente normale, trasparente, come da copione. L’hanno chiamata con un minimo di ironia Atomik. La volontà degli scienziati è di riportare in vita un poco di attività agricola nell’area devastata dalla centrale. A Chernobyl creata Atomik, una vodka non radioattiva