FORTE malia

Ethical Blog of Passion!

Eventi, Viaggi

Le balene sono spesso vittime di urti con le navi.

Un nuovo sistema di tracciamento dei cetacei può impedire questi scontri sovente mortali.

Ci sono aree dove le balene amano nuotare, seguono rotte millenarie per trovare cibo, amanti e allevare i cuccioli. Le loro attività canore a volte servono a tracciare i loro percorsi e li rendono “visibili”. Però quando hanno i piccoli, le balene si astengono dal cantare e diventano meno rintracciabili. Il problema diventa evidente nelle aree che sono più trafficate sia dai natanti che dalle balene. Le balene sono spesso vittime di urti con le navi.

Benessere, Eventi

Mistero su migliaia di uccelli migratori morti negli USA.

Nessuno riesce a capire cosa sta sterminando gli uccelli che stanno migrando da nord a sud negli Usa

Ogni anno gli uccelli migratori vanno a svernare al sud attraversando gli Stati Uniti. Lo sforzo del viaggio li indebolisce e ci sono sempre decessi e catture da parte dei nemici naturali. Però quest’anno il numero dei decessi è enorme e sembra senza alcuna causa plausibile. I ricercatori cercano di comprendere se sono cambiate le condizioni sulle rotte dove da migliaia di anni avvengono le migrazioni. Mistero su migliaia di uccelli migratori morti negli USA.

Benessere

Quando arriverà il vaccino chi ne godrà per primo?

Verranno sorteggiati tra i più ricchi i fortunati che avranno il vaccino, o ci sarà un criterio morale?

Vaccino ovunque, ogni stato cerca di fabbricarsene uno o più di uno in questa corsa per arrivare primo. Non è una corsa limitata a portare benefici salutari solamente. Ovviamente ci sono molti interessi economici in ballo. Big Pharma sarà ovviamente in prima linea per ottenere il miglior risultato possibile, ma lo stesso stanno facendo i governi. Un autentico duello tra le nazioni più evolute in campo chimico e farmaceutico che vale anche come prestigio nazionale. Quando arriverà il vaccino chi ne godrà per primo?

Eventi

Festival dell’economia di Trento in versione tecnologica

Inizia domani 24 settembre il 15° Festival dell’economia che traccerà molte delle linee che seguiremo nei prossimi anni

Un evento che assume sempre maggiore importanza e rilievo quello del Festival dell’Economia di Trento. Nonostante il covid si terrà anche quest’anno in una formula rivoluzionata che utilizzerà strumenti tecnologici per la sua diffusione. Il festival per i tre giorni della sua durata, dal 24 al 27, non sarà in presenza fisica ma on line. Il tema proposto quest’anno sarà: Ambiente e crescita. Sono due degli obiettivi principali su cui investire il Recovery Fund, elementi cardine per la ripartenza economica del paese. Festival dell’economia di Trento in versione tecnologica

Benessere, Eventi

È arrivato il momento di agire per la sostenibilità

Per salvare il clima serve il contributo di tutti. Lo sottolinea il MUSE di Trento

La parola d’ordine è sostenibilità. La soluzione per la salvaguardia del pianeta e della nostra specie. Anche il MUSE di Trento sostiene una campagna di sensibilizzazione che inizia proprio oggi. Il Festival dello Sviluppo Sostenibile organizzato dall’Alleanza Nazionale per lo sviluppo sostenibile–ASviS durerà due settimane, fino all’8 ottobre. Per promuovere lo sviluppo sostenibile che supporta gli obiettivi tracciati dall’ONU, da raggiungere entro il 2030. È arrivato il momento di agire per la sostenibilità

Eventi, Viaggi

Alla riscoperta del turismo sostenibile e piccolo

Le nuove mete del turismo in luoghi “piccoli e sicuri” sta cambiando le abitudini degli italiani

Sono sempre più gli italiani che si affidano ad un turismo sostenibile. La pandemia ha infatti mutato le abitudini di molti. Resistono aree che sono puntualmente affollate come i lidi marini, ma un poco a sorpresa sono le piccole località ad attrarre maggiormente. Molte famiglie spaventate dalla possibilità di contrarre il Covid, hanno cercato le località cosiddette minori. Il timore di essere costretti a passare le vacanze in clausura ha fornito gli stimoli necessari per individuare luoghi “sicuri”. Alla riscoperta del turismo sostenibile e piccolo.

Abitare, Benessere

Sempre più malattie si sviluppano in città e fattorie.

Sono gli animali selvatici a fare da vettori, ma è la conformazione del panorama urbano a condizionare questa diffusione

Le malattie portate dagli animali prosperano negli ambienti urbanizzati. Con ogni albero abbattuto, con ogni metro quadro di cemento e asfalto aggiunto, costruiamo un’autostrada attraverso la quale le malattie possono diffondersi. Quando modifichiamo le condizioni per la biodiversità abbreviamo il percorso per molte patologie. Sono animali molto comuni come ratti e volatili che si fanno carico di questo compito di vettori di malattie sconosciute. Sempre più malattie si sviluppano in città e fattorie

Abitare, Benessere

Foreste, dopo la tempesta Vaia una nuova consapevolezza

Una tempesta spaventosa ha danneggiato il patrimonio forestale del Trentino, che però ne ha fatto un punto di partenza per migliorare il suo sistema

Non sono ancora passati due anni da quei due giorni orribili in cui la tempesta Vaia ha strapazzato 20.000 ettari di foreste. Le immagini hanno straziato gli occhi di chiunque abbia a cuore il verde, il paesaggio e le foreste in genere. L’entità del danno ha fatto immaginare che quelle ferite sarebbero state difficilmente sanabili. Gli interventi della forestale sono stati immediati per le emergenze e cauti per le opere di riforestazione. Un piano d’interventi è stato formulato per evitare gli errori precedenti. Foreste, dopo la tempesta Vaia una nuova consapevolezza

Abitare, Benessere

Ritorno all’antico bambù per difendersi dai terremoti

La sapienza millenaria dei contadini indonesiani torna utile per costruire case di bambù che resistono ai terremoti

I terremoti sono un evento imprevedibile che però ha la spiacevole abitudine di ripresentarsi spesso in alcune aree. In Indonesia lo sanno bene, hanno assaggiato sula loro pelle molti dei disastri legati ai sismi. Hanno perso tutto perché le loro case non erano adatte a subire simili stimolazioni. Il cemento usato nelle loro costruzioni era debole, le armature spesso erano assenti, perciò si sono sbriciolate come castelli di sabbia. Però le costruzioni più povere ed antiche, quelle fatte di bambù hanno resistito. Ritorno all’antico bambù per difendersi dai terremoti

Eventi

Chi controllerà l’Intelligenza Artificiale?

C’è un’etica anche nell’Intelligenza Artificiale? È una domanda assolutamente lecita poiché sta entrando sempre più a fare parte della nostra vita quotidiana.

Il timore più diffuso nei confronti dell’Intelligenza Artificiale è quello del riusciremo a controllarla? Sapremo porle dei limiti? Le tre leggi di Asimov saranno alla base del nostro rapporto o verranno aggirate? Se fosse messa in grado di compiere un reato, avremmo gli strumenti per punirla o disattivarla? Qualcuno ritiene che con l’attuale definizione di I.A. potremmo inglobare tutti gli attuali software che attivano i nostri devices. La nebulosità del concetto non aiuta a trovare soluzioni. Chi controlla l’Intelligenza Artificiale (A.I)?